Cannabis per uso ricreativo, il Canada dice sì

E’ il secondo Paese a livello mondiale, dopo l’Uruguay, a legalizzare la marijuana per uso ricreativo e il primo Paese del G7. Ecco cosa dice il Cannabis Act

Combattere il mercato nero e difendere i più giovani dal consumo di cannabis: sono queste le motivazioni che hanno portato il Canada a legalizzare il consumo di cannabis per uso ricreativo.

Legale dal 18 ottobre prossimo

Dopo un rimpallo tra i due rami del Parlamento canadese, che ha portato al restringimento dei limiti per la coltivazione casalinga, il Senato ha approvato la scorsa settimana il testo definitivo del Cannabis Act, secondo cui a partire dal prossimo 18 ottobre l’acquisto e il consumo di cannabis per uso ricreativo sarà legale (leggi qui) e sarà possibile aprire punti vendita destinati al commercio di questa sostanza.

Il commento del premier canadese su Twitter

Il premier canadese Justin Trudeau ha affidato a Twitter il primo commento a caldo, poco dopo l’ufficializzazione della notizia della legalizzazione della cannabis per uso ricreativo, richiamando l’attenzione sulla lotta al narcotraffico e sulla difesa della salute dei più giovani: “È stato troppo facile finora per i nostri ragazzi procurarsi la marijuana e per i criminali raccoglierne i profitti. Da oggi si cambia”. E il ministro della Giustizia, ​Jody Wilson-Raybould, ha poi precisato: “Il mutamento del nostro approccio alla cannabis rappresenta una pietra miliare storica delle politiche progressiste canadesi”.

Cosa prevede la legge?

  • La produzione della cannabis sarà regolata dal governo federale, mentre le province e le amministrazioni cittadine avranno competenze sulla regolamentazione dei punti vendita;
  • la vendita di cannabis sarà vietata ai minorenni (con pene fino a 14 anni di galera per i trasgressori), così come sarà vietata la vendita della sostanza nei distributori self service;
  • sarà proibita la detenzione di quantitativi superiori a 30 grammi di cannabis essiccata o a 150 grammi di cannabis fresca;
  • i soggetti con età pari o superiore a 18 anni potranno legalmente possedere o condividere con altri adulti quantitativi di cannabis (entro i limiti consentiti dalla legge); crescere, da semi o piantine con licenza, fino a 4 piante di cannabis per uso personale; comprare cannabis essiccata o fresca e olio di cannabis; realizzare in casa prodotti a base di cannabis come cibo e bevande, purché i solventi organici non vengano utilizzati per creare prodotti concentrati;
  • ci saranno dure restrizioni sul confezionamento e sulla pubblicità dei prodotti a base di cannabis, che non dovranno risultare attraenti per i giovani (con pene fino a tre anni di galera).

 

INDICE INCHIESTA CANAPA

Cannabis per uso ricreativo, il Canada dice sì

Ma quindi non ti sballa?!? (VIDEO)

Cannabis “legale” e “terapeutica”: facciamo chiarezza

Cannabis light “bocciata” dal Consiglio superiore di sanità

Ma questa è marijuana?!? Sì ma senza THC! (VIDEO)

Cannabis per uso terapeutico: realtà dal 2006. Ma serve la prescrizione medica

Tetraidrocannabinolo e cannabidiolo: come agiscono

Lo giuro, non è una canna vera! (VIDEO)

Canapa light, ecco come è nato il fenomeno dell’erba che non “sballa”

Canapa legale: cosa dice la circolare del Ministero sulla cannabis

Le proprietà nutritive della canapa (VIDEO)

Le stupefacenti proprietà nutritive della canapa nell’alimentazione quotidiana

 

Immagine di copertina: Fonte Wikimedia Commons; Copyright Oren neu dag

Commenta con Facebook
Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

commenta

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.