GAI Gruppo Acquisto Ibrido

E se comprassi l’auto con un gruppo di acquisto?

Con il Gruppo di Acquisto Ibrido si può risparmiare più di mille euro sull’acquisto di un’auto ecologica. Ecco come funziona.

Ad Alcatraz abbiamo intervistato Luca Dal Sillaro e Gianlfredo Furini, fondatori del GAI, in occasione della GAI Economy Run 2017. Video di Mattia Mariuccini.

Si chiama GAI, Gruppo di Acquisto Ibrido, è nato nel 2012 e fino ad oggi ha organizzato 36 sottogruppi di auto ibride e plug-in, cioè auto ibride con l’attacco per la ricarica esterna della batteria, 8 di auto elettriche, 2 di auto a GPL, per un totale di 1.167 auto distribuite.
Chi entra nel GAI può usufruire di sconti molto vantaggiosi: fino al 30% sul prezzo di listino delle auto chiavi in mano e fino al 50% sugli pneumatici. Inoltre il GAI offre assistenza passo passo nell’acquisto dell’auto, nella fatturazione, nel ritiro dell’usato. Periodicamente i partecipanti si incontrano, un’ottima occasione per socializzare e conoscere persone nuove, un vantaggio non da poco.

Come funziona il GAI?
Ci si iscrive gratuitamente, si sceglie a quale gruppo di acquisto auto si vuole partecipare e si ricevono tutte le informazioni necessarie. Solo alla fine si decide se acquistare l’auto.

Per entrare in contatto con il GAI compila il form a questo link

Cos’è un’auto ibrida e come funziona? Interviste ad alcuni possessori di auto ibride intervenuti alla Economy Run svoltasi alla Libera Università di Alcatraz l’8 ottobre 2017.
Video di Mattia Mariuccini.

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.