Consumiamo troppe troppe troppe cannucce di plastica!

Secondo dati della Plastic Pollution Coalition ogni giorno nel mondo usiamo e gettiamo nella spazzatura oltre 1 miliardo di cannucce in plastica. 500 milioni solo negli Stati Uniti (al giorno!), 2 miliardi all’anno nella sola Londra.

In discarica ci vogliono 500 anni per smaltirle.
Proprio da Londra è partita una campagna per metterle al bando e chiedere ai produttori alternative più sostenibili per l’ambiente. In Italia la campagna è portata avanti da Marevivo.

“La plastica usa e getta negli ultimi anni ci ha invaso, è ovunque, è entrata a far parte della nostra vita quotidiana. Si è trasformata in un mostro invisibile – spiega Rosalba Giugni, presidente di Marevivo – e non ci siamo resi conto dei danni devastanti che stava causando alla fauna marina e al suo habitat. Le cannucce entrano nelle narici delle tartarughe e nell’esofago degli animali. Abbiamo così deciso di lanciare questa campagna perché le abitudini dell’uomo non possono sempre avere ripercussioni sugli animali e l’ambiente, soprattutto quando esistono valide alternative per evitarle”.
Scrive l’AdnKronos: “Già nel Regno Unito tantissime catene di pub, bar e ristoranti hanno rinunciato alla cannucce tradizionali in plastica preferendo quelle ecologiche. Marriott International, l’aeroporto di London City, Eurostar sono tra le ultime aziende che hanno aderito. E per volere della Regina Elisabetta, le cannucce in plastica saranno bandite dalle proprietà reali, nei ristoratori interni di Buckingham Palace, del Castello di Windsor e del Palazzo di Holyroodhouse. Lo stesso nei caffè, bar e mensa del Parlamento scozzese e anche il Museo di storia naturale di Londra ha deciso di eliminarne l’uso.”

Una possibile soluzione: le cannucce biodegradabili e commestibili
Alla fiera “Fa la cosa giusta Umbria 2017” abbiamo conosciuto Sorbos, azienda italiana che ha inventato la prima cannuccia 100% biodegradabile e commestibile del mondo.
E’ fatta con zucchero glassato (solo 23 calorie), amido di mais e acqua, mantiene la sua rigidità all’interno della bevanda per circa 40 minuti. Disponibile in 7 diversi aromi.
Ed è buonissima!

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.