Il Belgio non avrà più allevamenti di animali da pelliccia

L’iniziativa è di Ben Weyts, il ministro fiammingo per il benessere degli animali.

Il governo delle Fiandre ha adottato un decreto che vieta l’inutile allevamento da animali da pelliccia e il gavage, il trattamento disumano che oche e anatre subiscono per la produzione di foie gras. La norma prevede un periodo di transizione da qui al dicembre del 2023.

Nel momento in cui il decreto sarà attuativo, finirà l’uccisione di più di 200.000 animali all’anno allevati per la loro pelliccia.

Il Belgio si aggiungerà quindi alla lista dei paesi che hanno bandito gli allevamenti di animali destinati a diventare capi d’abbigliamento. Queste strutture sono infatti già state simbolicamente vietate in Vallonia (2015) e nella circoscrizione di Bruxelles (2017), dove di allevamenti di questo tipo già non ce n’erano.

CONTINUA A LEGGERE SU ESSEREANIMALI.ORG

Commenta con Facebook
Maria Cristina Dalbosco

Maria Cristina Dalbosco

Fa parte della Redazione di People For Planet. Scrive e si occupa dell'editing e della revisione dei contenuti

commenta

Maria Cristina Dalbosco

Maria Cristina Dalbosco

Fa parte della Redazione di People For Planet. Scrive e si occupa dell'editing e della revisione dei contenuti