Otto bufale alimentari smentite dall’I.S.S.

Dal ruolo degli integratori, all’importanza dell’acqua, allo zucchero di canna…

  1. Gli integratori sostituiscono la frutta

Soprattutto nei mesi estivi siamo bombardati da pubblicità di multivitaminici e altre pillole o soluzioni orosolubili miracolose: possono toglierci il senso di spossatezza, migliorare la digestione, farci sentire più vitali o addirittura favorire l’abbronzatura. Come sempre, però, la soluzione più semplice non sempre è la migliore. Questi prodotti non possono sostituire la frutta né dal punto di vista nutrizionale né per la prevenzione di malattie, soprattutto cardiovascolari e croniche. “Una valida alternativa all’assunzione di frutta e verdura non è ancora stata creata e se ne raccomanda l’assunzione almeno 5 volte al giorno” spiega l’Istituto superiore di Sanità.

Per leggere le altre 7 smentite continua su REPUBBLICA.IT

Commenta con Facebook
Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

commenta

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.