Parkinson: una macchina per dire addio ai tremori

Un macchinario medico israeliano potrebbe aiutare nell’eliminare i tremori nei pazienti con il Morbo di Parkinson

All’ospedale Borgo Trento di Verona è entrata in funzione una nuova apparecchiatura medica (MRgFus) a ultrasuoni focalizzati che consentirebbe di trattare in modo assolutamente non invasivo alcune patologie neurologiche invalidanti tra cui il morbo di Parkison, eliminando del tutto o in parte i tremori nell’80% dei pazienti trattati. L’invenzione è israeliana.
Scrive Pazienti.it: “Il macchinario si basa su due principi fondamentali: tramite una risonanza magnetica “3 Tesla” (unica in Italia), vengono individuati con estrema precisione le parti dell’organismo da trattare. Con gli ultrasuoni focalizzati, invece, si procede con la distruzione dei tessuti malati, tramite un innalzamento della temperatura.”
Aggiunge Barbara Ganz su Il Sole 24 Ore: “Le applicazioni – Quelle possibili sono multidisciplinari: in neurochirurgia per il tremore essenziale, il tremore dominante da Parkinson, il dolore neuropatico; in oncologia per la denervazione ossea dei tumori benigni e per l’osteoma osteoide; nel campo della salute della donna per attaccare i fibromi uterini e l’adenomiosi, la forma dell’endometriosi che infiltra la parete muscolare dell’utero.”

Commenta con Facebook
Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.