Plastics Strategy: pronto a cambiare il tuo rapporto con la plastica?

Uno spot dell’Unione Europea per sensibilizzare contro il consumo di plastica usa e getta

 

La vita scorre così velocemente che non abbiamo sempre il tempo di pensare all’impatto delle piccole, quotidiane scelte che facciamo – come usare una tazza di caffè da asporto con un coperchio di plastica o accettare una cannuccia con la nostra bevanda.

Il 43% di tutti i rifiuti marini che inquinano i nostri oceani è costituito da soli 10 tipi di oggetti in plastica monouso; contenitori per alimenti, tazze e coperchi per bevande da asporto, cotton fioc, posate (compresi piatti, agitatori e cannucce), palloncini e bastoncini per palloncini, pacchetti e involucri, bottiglie per bibite, mozziconi di sigarette, prodotti sanitari e borse per il trasporto. Non appena abbiamo finito di usare questi oggetti, spesso finiscono nel mondo naturale; lavato sulle spiagge o immerso nei nostri oceani. Questa spazzatura ha un impatto negativo sugli ecosistemi, sulla biodiversità e persino sulla salute umana. Questo non può continuare.

Dobbiamo essere pronti a cambiare il modo in cui pensiamo alla plastica monouso. L’iniziativa di plastica monouso fa parte del più ampio programma dell’UE sull’economia circolare, tra cui la prima Strategia Plastics al mondo: una spinta a livello UE per aumentare la consapevolezza sui rifiuti di plastica e la nostra transizione verso un’economia circolare più sostenibile. La campagna di sensibilizzazione è stata lanciata per accompagnare e promuovere nuove misure per affrontare il problema alla radice della sua causa, compresi obiettivi di riduzione e raccolta, obblighi per i produttori e misure di sensibilizzazione.

 

Commenta con Facebook
Claudia Faverio

Claudia Faverio

Collabora con People For Planet come social media manager e content analyst

commenta

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Collabora con People For Planet come social media manager e content analyst