Merano Castel Trauttmansdorff

Ponti di primavera: 8 idee e mete per partire

Quattro giorni di vacanza, o anche di più aggiungendo un paio di giorni di ferie. Un super ponte da spendere al meglio, tra città emergenti e borghi fioriti, itinerari a piedi e slow festival al mare

Quattro giorni di vacanza, dal 28 aprile al 1° maggio, oppure – per i più fortunati che possono aggiungere un paio di giorni di ferie – un super ponte che inizia da mercoledì 25 aprile: ecco come spendere al meglio questo break primaverile viaggiando. Tra città emergenti europee e borghi fioriti, itinerari a piedi e slow festival al mare.

Siviglia

Siviglia
È la destinazione numero nella classifica Best in Travel 2018. Premiata dalla guida Lonely Planet per le mostre in occasione dei 400 anni dalla nascita del pittore barocco Bartolomé Esteban Murillo, ma anche per la trasformazione che la città ha vissuto negli ultimi dieci anni. La capitale dell’Andalusia ha valorizzato le sue architetture barocche e arabe, reso pedonale il centro storico, realizzato una rete di piste ciclabili, tanto da diventare una delle città più “bike friendly” dell’Europa del Sud.
La primavera è la stagione migliore per visitare Siviglia, magica contaminazione tra cultura cristiana e araba, con la più grande cattedrale gotica del mondo, sorta sopra una moschea e dominata dalla Giralda, un incrocio tra un minareto e una torre campanaria. E con la fortezza dell’Alcazar: capolavoro assoluto dell’architettura mudéjar, una fusione tra barocco spagnolo, stili e materiali arabi, immerso in meravigliosi giardini. Oltre ai grandi monumenti ad affascinare di Siviglia è l’intrico di vicoli, piazzette, case bianche con i patios, i cortili andalusi abbelliti da azulejos e balconi fioriti. Un invito a perdersi, vagando senza meta in luoghi come il Barrio de Santa Cruz, l’antico quartiere ebraico, il Barrio de San Bartolomé e il quartiere Triana, l’anima flamenca di Siviglia, ma famoso anche per le ceramiche artigianali, sulla sponda opposta del fiume Guadalquivir rispetto al centro.
Info: visitasevilla.es .Volo diretto della Ryanair, da Orio al Serio, Bergamo per Siviglia.

Lubiana

Lubiana
All’ultima edizione della BIT, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, è risultata in cima alla lista delle mete emergenti europee. Città verde e a misura d’uomo, la capitale della Slovenia si gira facilmente a piedi o in bicicletta, iniziando dalle vie del centro storico, chiuso al traffico, sulle quali si affacciano palazzi barocchi e Art Nouveau. Si sale in cima alla collina dove c’è il celebre Castello, che vale una visita anche solo per la vista spettacolare su tutta la città dalla Torre panoramica e dalle mura. In primavera il lungofiume si trasforma in un luogo d’incontro a tutte le ore, animato da locali e ristoranti all’aperto e dal bel Mercato coperto (un giro tra i banchi, entro le 14, è il modo migliore per scoprire la cucina locale) progettato da Jože Plecnik, l’architetto che nel secolo scorso ha ridisegnato Lubiana. Per conoscere le sue opere si può percorrere la Plecnikova Pot, pista ciclabile che passa per il quartiere di Trnovo, con la casa museo dell’architetto, e arriva al Parco di Tivoli, il più grande della città. In battello, canoa, ma anche remando in piedi sul sup, come fanno i tanti giovani della città, si esplora il fiume Ljubljanica e s’incontrano i famosi ponti cittadini, come quello dei Quattro Draghi e il Triplice Ponte, che collega piazza Preseren e il centro storico.
Lubiana è una città universitaria ricca di vita e di cultura, soprattutto musicale: la sua filarmonica è tra le più antiche del mondo, mentre in giugno si svolge il festival di jazz più vecchio d’Europa.
Info: visitljubljana.com.

Canarie

Trekking alle Canarie
Famose per il magnifico clima, le onde e le spiagge infinite, le isole Canarie hanno anche un lato montano e di natura selvaggia, che attira sempre più numerosi appassionati di trekking, viaggi a piedi e sulle due ruote. Il bello delle escursioni alle Canarie è che i sentieri attraversano territori e paesaggi di grandi contrasti: nel giro di pochi chilometri si passa dalle dune di sabbia alle foreste, ai vulcani. Tra le escursioni più famose dell’arcipelago, la salita al Monte Teide, sull’isola Tenerife: si attraversa il Parco Nazionale intorno al terzo vulcano più alto del mondo, fino ad arrivare alla gigantesca caldera formata da due depressioni semicircolari separate tra loro da rocce e colate di lava che formano un complesso straordinario di forme e colori, habitat di una flora di grande valore biologico. Un itinerario per veri camminatori (si raggiungono i 3.718 metri di altezza) che regala emozioni e una vista eccezionale sulle altre isole dell’arcipelago. La salita al Teide è uno dei trekking guidati inclusi nel viaggio di Zeppelin, tour operator specializzato in vacanze attive, che dal 22 al 29 aprile, vi porta a piedi alla scoperta delle bellezze naturalistiche dell’isola. Da 1.090 €, volo compreso, su zeppelin.it.

Merano Flower Festival

Merano, città giardino
La prima edizione del Merano Flower Festival è pronta a colorare la città altoatesina dal 27 al 29 aprile. Tre giorni di eventi per celebrare la bellezza e il rispetto della natura, tra la mostra mercato dei fiori al parco delle Terme, visite speciali ai Giardini di Castel Trauttmansdorff,
dove in questa stagione fioriscono oltre 300.000 germogli e boccioli (tulipani, narcisi, frillarie imperiali, ranuncoli, nontiscordardimé, papaveri d’Islanda…)., shopping di prodotti a chilometro zero. Durante la fiera sarà infatti presentato un nuovo progetto “green” che prevede il noleggio di una e-bike in città, per raggiungere, lungo percorsi segnalati, i masi contadini vicini, dove far incetta di formaggi, uova, latte, marmellate e biscotti fatti in casa.
Info: merano-suedtirol.it.

Genova e Pienza in fiore

Genova e Pienza in fiore
Per gli appassionati di piante e fiori c’è l’imbarazzo della scelta. A Genova, dal 21 aprile al 6 maggio, torna Euroflora, immensa (e affollatissima) rassegna floreale, per la prima volta quest’anno in scena ai Parchi di Nervi: una location di 86 mila metri quadrati, tra giardini e ville storiche sullo sfondo del mare.
Altro spettacolo per gli occhi a Pienza, la piccola città ideale del Rinascimento in Val d’Orcia (Toscana), che dal 1° al 13 maggio si anima con la nuova edizione di “Pienza e i Fiori”. La piazza antistante il Duomo si trasforma in un meraviglioso giardino effimero, mentre le sale del Museo di Palazzo Borgia accolgono un capolavoro ritrovato: un luminosissimo paesaggio settecentesco del pittore romano Andrea Locatelli, fino ad oggi considerato disperso. 

La cupola affrescata della Cattedrale di Piacenza
La cupola affrescata della Cattedrale di Piacenza

Piacenza e i misteri della Cattedrale 
A Piacenza sia il 25 aprile che il primo 1°maggio si potrà visitare “I misteri della cattedrale. Meraviglie nel labirinto del sapere”: un nuovo percorso tra i luoghi sacri e i segreti del Duomo, che conduce fino alla celebre cupola affrescata dal Guercino. Fra le tappe dell’itinerario che coinvolge il Museo della Cattedrale, una mostra che riporta alla luce alcuni dei più preziosi codici miniati medievali (come il “Libro del Maestro” o il “Salterio di Angilberga”), e i giardini sul retro delle absidi del Duomo, resi accessibili per la prima volta. Raggiunta la cupola, i visitatori possono procedere lungo tutto il perimetro per ammirare da vicino gli affreschi del grande pittore emiliano del Seicento. Dagli scomparti con le immagini dei profeti al lunette con gli episodi dell’infanzia di Gesù e otto affascinanti Sibille, al fregio del tamburo e i due spicchi che raffigurano i profeti Davide e Isaia, dipinti dal Morazzone.

Piemonte: gita col cane all’Oasi Zegna

Piemonte: gita col cane all’Oasi Zegna
Approfittare di un giorno di festa per passeggiare nella natura e vivere una nuova esperienza con il proprio cane. Il ritrovo è all’Oasi Zegna, parco naturale tra le Alpi Biellesi, per un trekking di gruppo ideato “su misura” per le esigenze degli amici a 4 zampe dall’istruttrice cinofila Theodora Biganzoli. Sarà lei la capofila, insieme a una guida naturalistica, di questa passeggiata in cui gli animali avranno l’opportunità di muoversi in libertà e di socializzare tra loro. La giornata sarà animata anche da una divertente caccia al tesoro, un gioco per stimolare la curiosità e l’istinto da predatore dei cani, e da un picnic all’aperto, con cestini preparati da due agriturismi dell’Oasi Zegna.
La passeggiata è aperta a cani socievoli di tutte razze (dai 5 mesi in su): Info e prenotazioni: 340.8337640, info.dogs@libero.it, oasizegna.com.

Cilento: musica, sentieri e sapori
Non il classico concertone del primo maggio ma uno “slow festival” itinerante, tra musica, parole e la scoperta di un territorio Patrimonio Unesco. Si chiama VIVIAMOCILENTO e si svolgerà dal 25 al 30 aprile con ospiti come Morgan & Megahertz (25 aprile), i Morcheeba (27 aprile), il trio Sergio Cammariere, Gino Paoli, Danilo Rea (28 aprile) e Luca Barbarossa (29 aprile). Ogni giorno il festival proporrà itinerari a piedi alla scoperta di borghi di mare, fra cui Acciaroli e Pioppi, e degustazioni di prodotti tipici, dal fico bianco del Cilento alla mozzarella e ricotta di bufala campana, al carciofo di Paestum.
Info: viviamocilento.it.

Alessandra Maggi

Alessandra Maggi

Giornalista freelance, yogina, appassionata di arte. Scrivo soprattutto di mostre, eventi, viaggi, turismo.

commenta

Alessandra Maggi

Alessandra Maggi

Giornalista freelance, yogina, appassionata di arte. Scrivo soprattutto di mostre, eventi, viaggi, turismo.