Tornano i “limoni per la ricerca” per finanziare la lotta ai tumori

C’è tempo fino a domenica 22 aprile per acquistare le retine al costo di 2,00 euro per finanziare la ricerca contro il cancro

Si chiama limonene ed è contenuto nella buccia del limone: è una sostanza considerata antitumorale che avrebbe capacità soprattutto preventive. E’ proprio per questa caratteristica contenuta nella sua buccia che il limone, già noto per essere un’ottima fonte di vitamina C, è al centro del progetto “Limoni per la ricerca” della Fondazione Umberto Veronesi.

Due euro a retina

Fino a domenica 22 aprile le retine di “Limoni per la ricerca” (500 grammi di limoni varietà primofiore) saranno acquistabili in più di 2500 supermercati di tutta Italia al costo di 2,00 euro, e per ogni retina di limoni venduta 40 centesimi saranno devoluti alla ricerca scientifica. L’iniziativa, al secondo anno consecutivo, è realizzata in collaborazione con “Citrus – l’Orto italiano”, azienda ortofrutticola di Cesena da anni al fianco di Fondazione Umberto Veronesi.

Nel 2017 raccolti 90 mila euro

L’ anno scorso il progetto ha consentito di raccogliere 90 mila euro per la ricerca e sostenuto borse di studio. E anche quest’anno “grazie alla seconda edizione e al prezioso sostegno di Citrus sarà possibile finanziare il lavoro di ricercatori che quotidianamente si impegnano a trovare soluzioni di cura sempre più efficaci”, ha affermato Monica Ramaioli, Direttore Generale della Fondazione Umberto Veronesi.

Dove acquistare?

La lista completa dei punti vendita aderenti all’iniziativa si trova sul sito https://www.citrusitalia.it/i-limoni-per-la-ricerca/.

I benefici del limone

La vitamina C prende parte a diverse reazioni metaboliche e alla sintesi di aminoacidi, ormoni e collagene. Poiché è dotata di notevoli poteri antiossidanti, la vitamina C fortifica il sistema immunitario “ripulendo” l’organismo dalla presenza e dalla produzione di sostanze cancerogene e aiuta a prevenire il rischio di tumori, oltre che di malattie cardiovascolari. Svolge inoltre un ruolo di primaria importanza nella neutralizzazione dei radicali liberi e nell’assorbimento del ferro. Oltre alla vitamina C, il limone contiene altre sostanze che hanno dimostrato in diversi studi scientifici capacità antiossidanti, effetti sulla differenziazione cellulare e potere detossificante.

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

commenta

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.