Hai visto le infermiere alla stazione di Bologna? (VIDEO)

Perché nella stazione ferroviaria di Bologna, binari alta velocità, non hanno messo le panchine per sedersi mentre si aspetta il treno?

Nel video il flash mob organizzato da Jacopo Fo alla stazione ferroviaria di Bologna. Insieme a tre infermiere ha prestato soccorso ai viaggiatori stanchi offrendo delle comode sedie.

Leggi qui la nostra lettera aperta a Claudia Cattani, Presidente di Rete Ferroviaria Italiana

Commenta con Facebook
Jacopo Fo

Jacopo Fo

Scrittore, teatrante, regista, disegnatore, è Direttore creativo di People For Planet.

1 commento

  • Hanno anche tolto le fontanelle da tutte le stazioni: la fontanella era una caratteristica di ogni stazione, a poco a poco si sono lasciate guastare e poi sono state abolite del tutto, o sostituite da distributori che vendono l’acqua in bottiglie di plastica e a un prezzo esorbitante, e dove non è più possibile darsi una rinfrescata o lavarsi la faccia o semplicwemente bere un sorso d’acqua durante le soste del treno. Per di più anche i bagni delle stazioni sono stati posti a pagamento. In più, per quanto riguarda la stazione di Bologna, durante la notte è chiusa la sala di attesa e non esiste alcun luogo in cui potersi sedere per chi arriva di sera e deve aspettare i primi treni della mattina per poter ripartire (non ci sono più neanche i treni notturni).

Jacopo Fo

Jacopo Fo

Scrittore, teatrante, regista, disegnatore, è Direttore creativo di People For Planet.