8 consigli per una casa più ecologica e sostenibile

8 consigli per una casa più ecologica e sostenibile

Per un risparmio in bolletta e sull’ambiente

Avere una casa ecologica e sostenibile migliora la qualità della nostra vita e diminuisce nettamente il nostro impatto sull’ambiente. Il 63% degli italiani ne desidera una e il 57% ha previsto o sta pensando a interventi di ristrutturazione energetica (fonte Casa.it). Fare architettura sostenibile significa saper costruire e gestire un’edilizia in grado di soddisfare le richieste dei clienti e che, allo stesso tempo, riesca a inserirsi armoniosamente nel contesto senza arrecare danno all’ambiente. Progettare una casa ecologica è il sogno di molti e, a partire da fine 2017, sono nettamente aumentate le richieste di architetti professionisti specializzati in bioedilizia per impostare studi di fattibilità in tutta Italia.

Tutto questo è fantastico, qualcosa nel nostro paese si sta muovendo nel verso giusto, ma non sempre è possibile attuare interventi così radicali e costosi. Quello che, invece, è alla portata di tutti sono dei piccoli accorgimenti per rendere la nostra casa più eco-friendly. 

Controllate l’impianto di riscaldamento – Perché il vostro riscaldamento sia efficiente da un punto di vista energetico è necessario effettuare controlli periodici dell’impianto e sostituirli ogni dieci anni. Se state valutando di effettuare lavori di ristrutturazione valutate il riscaldamento a pavimento.

Elettrodomestici efficienti – Gli elettrodomestici sono classificati con l’uso di lettere, in una scala dalla A alla G. A partire dal 2010 sono stati introdotte le sigle A+, A++ e A+++ a indicare i prodotti a maggiore risparmio energetico. Si tratta di prodotti con costi maggiori, ma la loro efficienza è altissima e permettono di avere un risparmio diretto in bolletta. Un frigorifero A+++ consuma in media il 50% in meno rispetto a uno in classe A+. Per un utilizzo adeguato dei vostri elettrodomestici fate attenzione a utilizzarli sempre a pieno carico ed evitate di lasciarli in stand-by.

Cambiate le vecchie lampadine – Sostituite le vostre vecchie lampadine e preferite quelle con tecnologia a Led. La loro vita media è di 5 anni e mezzo e vi permetteranno di risparmiare fino al 50% in bolletta. A fronte di un costo iniziale più alto (il loro costo medio è di 22 euro) la loro resa sarà ottima: basti pensare che illuminare una stanza per 5 anni e mezzo vi costerà 122 euro con una lampadina Led e 254 euro con altre lampadine (fonte ItaliaLED). 

Continua a leggere su GREENPLANNER.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green