A Tenerife il primo santuario europeo per le balene

Sono 1.500 le specie che transitano o risiedono in queste acque

La prima area marina europea ad essere dichiarata sito Patrimonio per la Conservazione e Salvaguardia delle Balene (Whale Heritage Sites) è la costa ovest di Tenerife, in territorio spagnolo, e ha ottenuto questo riconoscimento (comprensivo della certificazione Responsible Watching) dal World Cetacean Alliance. Lo rende noto un comunicato del Turismo delle Isole Canarie in cui si spiega che il braccio di mare compreso tra Tenerife e La Gomera è ora un vero santuario di queste specie marine.

Una ricchissima biodiversità

Qui vive stabilmente una colonia di oltre 500 balene pilota (“calderone tropicale”, il delfino più grande che esista), lungo la costa che va da Faro di Rasca a Punta de Teno, per un totale di 22 chilometri. Inoltre, nell’arco dell’anno, in queste zone transitano 26 delle oltre 79 specie di cetacei conosciute, compresi delfini, orche e balenottere azzurre. “Questa moltitudine di cetacei e l’eccezionale biodiversità dell’ambiente, spiega la nota, si trovano a soli venti minuti di navigazione da Tenerife e, complice il clima mite dell’arcipelago, si ammirano in tutte le stagioni. L’avvistamento è un lusso che qui si gode ogni giorno”, rileva il comunicato.

Zona protetta da 20 anni

A Tenerife l’osservazione dei cetacei è regolamentata a livello legislativo da vent’anni e le imbarcazioni che fanno whale watching devono avere un permesso rilasciato dal Ministero dell’Ambiente. La normativa impone turni di avvistamento all’interno di un’area di 500 metri in cui possono navigare contemporaneamente solo tre barche che devono mantenere una distanza minima di 60 metri dalle balene.

La striscia marina tra Tenerife e La Gomera che ha ottenuto la certificazione, spiega ancora la nota del Turismo delle canarie, è l’unica in Europa che garantisce l’attività di whale watching responsabile e rispettosa dell’habitat marino e dei suoi animali. Ospita 1.500 specie, comprese dieci autoctone, tra cui il delfino dal naso a bottiglia e la tartaruga caretta caretta. In un solo giorno si possono osservare anche nove diverse specie tra balene e delfini.

Chi chiacchiera con le balene alzi la mano

Le balene del Nord Atlantico sono ufficialmente a un passo dall’estinzione

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy