Adozioni italia nuove leggi

Adozioni in Italia: ammesse per i single e non ci sono più limiti di età

La Cassazione rivoluziona le adozioni per chi vuole un figlio

Adozioni in Italia: vale la qualità della relazione non lo status dell’adottante. Con una sentenza la Cassazione rivoluziona le adozioni per chi vuole un figlio.

Anche ai single, alle coppie non sposate e a chi è in età avanzata, in futuro sarà concesso adottare. E anche persone diversamente abili. Lo stabilisce un’ordinanza, la n. 17100 pubblicata il 26 giugno 2019, della prima sezione della Corte di Cassazione, che rivoluziona la materia in Italia.

Al centro vi deve essere sempre l’interesse preminente del minore. Aspetto che nella scelta dei genitori adottivi resta il metro valutativo fondante per le autorità. Quindi nelle graduatorie, la coppia giovane composta da padre e madre sarà preferita alle altre. Ma da oggi, a meno che non intervengano altri provvedimenti le differenti condizioni non impediscono l’adozione che in questo caso viene configurata come “speciale” ma fattibile.

La vicenda nasce da un caso specifico, dove la Cassazione rigetta il ricorso dei genitori naturali di un bambino di 7 anni che avevano abbandonato il figlio poco dopo la nascita. Ne avevano così perso la responsabilità genitoriale. Il bimbo era affetto datetraparesi spastica. Una signora, single di 62 anni instaura un bel rapporto con il minore. Così le viene affidato. I genitori naturali però ci ripensano e chiedono la revoca dell’assegnazione del minore alla 62enne. Ma il 26 giugno scorso arriva il rigetto del ricorso di padre e madre a cura della Cassazione. 

Continua a leggere su AFFARIITALIANI.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!