Al via il summit Onu sul clima avremo 10 milioni di sfollati, ma Trump snobba

Al via il summit Onu sul clima: avremo 10 milioni di sfollati, ma Trump snobba

Al centro i crimini dell’uomo contro l’umanità

(Fonte: WWF Italia )

Dalla stampa nazionale:

Prende il via oggi il Climate Action Summit, l’incontro di capi di Stato e di governo organizzato a margine dell’Assemblea Generale per fare il punto sugli sforzi di ciascuno in vista della 25esima Conferenza delle Parti che si terrà il prossimo dicembre in Cile e per decidere quali strategie attuare per fermare i cambiamenti climatici. Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, che ha fortemente voluto l’incontro, ha chiesto a ciascun Paese di portare proposte concrete e non limitarsi a dichiarazioni d’intenti.

L’urgenza, è ridurre le emissioni del 45 per cento entro il 2030, bloccare nuove centrali a carbone e porre fine ai finanziamenti delle energie fossili. Il vertice non si concluderà con un documento vincolante, ma con una dichiarazione già firmata da 30 capi di stato, Mattarella compreso. Fra gli interventi più attesi c’è naturalmente quello della Cina. Mentre Paesi altamente inquinanti come Brasile, Giappone, Arabia Saudita, Australia e Corea del Nord hanno già fatto sapere che non presenteranno piani. Continua a leggere (Fonte: REPUBBLICA.IT di Anna Lombardi)

L’ALLARME ALLA VIGILIA DEL VERTICE SUL CLIMA ALL’ONU: NEGLI ULTIMI CINQUE ANNI È CALDO RECORD. È il quinquennio più caldo di sempre, quello 2015-2019. A metterlo nero su bianco è un rapporto della World Meteorological Organization (Wmo) diffuso alla vigilia del vertice sul clima all’Onu. In questi ultimi cinque anni, secondo il report, «la temperatura media è stata superiore di 1,1 gradi rispetto all’epoca preindustriale (1850-1900) e maggiore di 0,2 gradi rispetto al quinquennio 2011-2015». L’allarme degli scienziati si concentra anche sul significativo innalzamento dei livelli del mare: mentre in media, dal 1993, il tasso di aumento corrispondeva a 3,2 mm all’anno, il valore è passato a 5 mm nell’ultimo quinquennio. Crescono anche le emissioni di CO2.

«L’innalzamento del livello del mare è accelerato e temiamo un brusco calo delle calotte glaciali dell’Antartico e della Groenlandia, che aggraverà il futuro innalzamento», dice il segretario generale della Wmo, Petteri Taalas. Continua a leggere (Fonte: OPEN.IT)

Domani (ndr lunedì 23 settembreDonald Trump non parteciperà al vertice Onu sui cambiamenti climatici . E’ quanto emerge dall’agenda del presidente Usa, che al Palazzo di Vetro, in concomitanza con l’evento dedicato al clima, parteciperà invece ad una sessione dedicata alle persecuzioni religiose nel mondo. Al vertice sul clima, previsto alla vigilia della 74esima edizione dell’Assemblea generale dell’Onu, gli Usa saranno rappresentati da Marcia Bernicat, sottosegretario per gli oceani e affari internazionali di carattere scientifico e ambientale, ha reso noto il dipartimento di Stato.

Secondo quanto riferito dai medi americani, non ci saranno dichiarazioni, lasciando gli Stati Uniti in silenzio su una questione che il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha definito “una minaccia esistenziale diretta” al mondo. La decisione non potrà che apparire come ulteriore conferma dell’indifferenza rispetto al vertice sul clima, che si terrà nello stesso palazzo nello stesso giorno e che vedrà la partecipazione di leader come Boris Johnson, Emmanuel Macron, Narendra Modi. Continua a leggere (Fonte: ADNKRONOS.COM)

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.