Analfabetismo di ritorno, o anche solo di andata

Le castronerie imperano, forse qualcuno dovrebbe tornare a scuola

Quando Gallera, l’assessore al welfare della Lombardia, ha dichiarato che visto che il tasso di contagio era sceso allo 0,50 e quindi per essere infettati bisognava incontrare due positivi “contemporaneamente”, cercando così di rassicurare i lombardi che il peggio era passato, la cosa più divertente è stata la faccia di chi gli stava accanto.

Poi Gallera ha cercato di spiegare che voleva solo semplificare il concetto, ma ormai il guaio era fatto (“Portate via il morto!” Diceva una vecchia canzone, per chi indovina quale andrà la nostra più grande ammirazione). Così grosso il guaio che è notizia di oggi la possibilità di un rimpasto della giunta lombarda a luglio – non solo per la gaffe, si temono avvisi di garanzia alla giunta -, e intanto Gallera sarà affiancato da una task force di esperti così da neutralizzare altre semplificazioni. E probabilmente gli faranno indossare una mascherina di acciaio.

Come capita sempre, la frase di Gallera ha scatenato i social, ne pubblichiamo due che le riassumono tutte, una anonima e l’altra di Lercio, veramente geniali.

Albano e i dinosauri

Appena assopita un poco la bagarre su Gallera ecco che un altro intellettuale del nostro Paese si esibisce al suo meglio: Albano Carrisi, noto cantante e padre prolifico, ha dichiarato a Domenica In che “L’uomo ha distrutto i dinosauri, figuriamoci se non distrugge questo piccolo verme, microbo, che si chiama coronavirus“.

Sì, ecco, ok, parliamone signor Carrisi.

E qui  i social hanno dato il meglio di sé: “L’uomo ha distrutto i dinosauri, poi ha cucinato i tortellini nel brodo primordiale” uno dei primi commenti su Twitter

Oppure: “L’ultimo dinosauro si è suicidato ascoltando Nostalgia canaglia”. E chiosa Bufala News:  “Regione Lombardia, #Gallera ha convocato #Albano. Stanno progettando di sconfiggere il virus a suon di cazzate.

E comunque ha ragione Albano, massa di miscredenti, e ne abbiamo la prova fotografica:

Gli imbuti bavaresi

Controversa invece è la discussione sulla frase della Ministra dell’Istruzione Azzolina che nella conferenza stampa del 16 maggio ha affermato che «Lo studente non è un imbuto, da riempire di conoscenze. È ben altro»

E tutti a chiedersi se gli imbuti in casa Azzolina hanno un tappo e invece no, ignoranti che non siete altro, nella sua pagina Facebook la Ministra afferma: «L’imbuto di Norimberga è una metafora sull’apprendimento molto nota nel mondo della scuola: uno studente a cui vengono ‘versate’ nozioni in testa attraverso un imbuto

Siamo noi che alla parola Imbuto abbiamo pensato solo a Corrado Guzzanti e al suo personaggio mitico Vulvia che ci raccontava su Educational Channel tutto sugli ‘mbuti.

Vecchi campanilismi crescono

Il 15 maggio a Gubbio “c’enno i Ceri”, un’antichissima tradizione umbra che risale al XII secolo e che vede tutta la cittadina impegnata nella Festa dei Ceri che prevede osterie aperte tutta notte, una corsa da cardiopalma, mercato e chi più ne ha più ne metta. Insomma, una roba grossa. Quest’anno, causa coronavirus la festa è stata sospesa ma questo non ha impedito agli eugubini di riversarsi per le vie del paese causando assembramenti e scandalo.

La cosa ha fatto imbestialire il sindaco di Gualdo Tadino, distante solo 28 chilometri da Gubbio, tanto che ha deciso di chiudere le “frontiere” tra i due Comuni, vietando gli spostamenti tra uno e l’altro per due settimane.

Fino al 30 maggio, tra i due territori ci si potrà spostare solo per “comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”, fermo restando “il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro”, oltre all’utilizzo di “protezioni delle vie respiratorie”.

La rivalità tra Gualdo e Gubbio è questione antica e molti malpensanti pensano che questa sia stata l’occasione perfetta per ribadire il concetto. Ora non si sa se il sindaco di Gualdo abbia ordinato una decina di coccodrilli da far nuotare nel fossato intorno alla cittadina. Vi sapremo dire.

Insomma, dopo il Tunnel del Gran Sasso di Maria Stella Gelmini, Di Maio che afferma che l’uomo è fatto al 90% di acqua, Trippato della Lega che dichiara che “La Spagna ha concesso un porto sicuro a Madrid” forse a questi signori qualche imbuto sarebbe servito.

Leggi anche:
Trentino, esperto: “Il ragazzo inseguito dall’orso è un fake”
Covid-19, siamo alla Fase “Comiche igienistiche”
Confesso: ho trasgredito

Foto di sebastiano iervolino da Pixabay

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Potrebbe interessarti anche

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy