bici

Aumentano nel 2021 i ciclisti investiti e uccisi

Pericoloso incentivare un mezzo pulito, se non si riesce a garantire la sicurezza

Sono stati 31 i ciclisti investiti e uccisi nel periodo 1 gennaio-28 febbraio 2021: nello stesso periodo del 2019 furono 15, nel 2018 invece 10. In attesa di conoscere i dati ACI-Istat relativi all’anno 2020, in fase di elaborazione, i primi due mesi del 2021 non ci lasciano speranze che la sicurezza per chi decide di viaggiare in città con il mezzo più salutare, divertente e sostenibile sia migliorata. Anzi. Lo dice l’Osservatorio Ciclisti dell’Asaps (Associazione Sostenitori e Amici Polizia Stradale).

Le bici aumentano, ma non così tanto

Come rileva Bikeitalia, il numero desta particolare preoccupazione “perché riferito al periodo invernale”, quando sono meno le bici in circolazione, fotografando “una situazione di maggior pericolo per i ciclisti: un aumento delle collisioni che vedono come vittime le persone che pedalano”.

I dati sono stati raccolti dai referenti di Asaps sul territorio nazionale e dai mass media, e saranno poi certificati e ufficializzati dalle statistiche ACI-Istat (che tengono conto anche dei decessi avvenuti entro trenta giorni dall’incidente). Nel solo mese di febbraio 2021, sono stati 29 i ciclisti ricoverati in codice rosso in prognosi riservata, in aumento rispetto ai 22 di gennaio 2021, peraltro in un periodo in cui le terapie intensive erano già sotto pressione a causa della terza ondata della pandemia da Covid-19.

Secondo i dati Ancma, nel corso del 2020 sono state vendute più di 2 milioni di biciclette e la fuga dal trasporto pubblico giustificata dalla pandemia ha viste le città italiane preferire l’auto privata, piuttosto che la bicicletta. Pandemia e bonus bici hanno aumentato i ciclisti, ma non così tanto da giustificare questi dati.

Cosa accadrà nei mesi più caldi?

“Questi nuovi tristi dati, con 17 ciclisti morti a febbraio, ci preoccupano, perché avvenuti in un momento di mobilità ridotta. Un decesso ogni due giorni nei mesi più freddi, ci porta a pensare a cosa potrà accadere nei mesi più caldi. Proprio con le temperature più miti si sono contati 6 ciclisti morti, in tre giorni, tra il 23 e il 25 febbraio”, ha commentato Giordano Biserni, Presidente ASAPS, a Bikeitalia”.

Covid-19: +27,5% di spostamenti in bici in Italia. Nel mondo +69%

Passione bici: come sostituire la camera d’aria

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy