Australia, le fiamme nella foto “fake”

Una mappa degli incendi in Australia diventa virale sui social, ma è una bufala

Sembra una foto ma non lo è. Sembra una cartina in 3D, ma non lo è. È, invece, il lavoro del grafico Anthony Hearsey a proposito della situazione drammatica dei roghi in Australia, interpretata sui social come mappa satellitare degli incendi in corso nel periodo che va dal 5 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020. È stata l’immagine più ricondivisa sull’argomento dagli utenti, ma si tratta di una fake news, che fa riflettere sull’uso strumentale di foto come questa e di molte altre che sono circolate in questi giorni sul web a proposito di Australia.

Sebbene Hearsey non avesse intenzione di spacciare il suo prodotto come una foto ufficiale, molti utenti l’hanno ricondivisa attribuendole intanto la valenza di foto (che non è) e commentando come “foto ufficiale della Nasa”.

Per avere immagini veritiere e ufficiali sull’avanzamento degli incendi in Australia come in altre parti del mondo ci si potrebbe (o dovrebbe) informare su portali come quello di Firms, realizzato dalla Nasa.

La situazione in Australia è grave, ma stanno circolando sul web e non solo notizie false e fotomontaggi di koala e canguri che abbracciano persone o si abbracciano tra di loro sempre di più polarizzando l’attenzione in direzioni lontane dalla verità.  

Leggi anche:
Australia: la colpa non è degli incendi dolosi
L’Australia non sarà più la stessa

Photo by Joey Csunyo on Unsplash

Caterina Conserva

Caterina Conserva

Giornalista con la passione per l'ecologia, i libri e le lunghe camminate in giro per il mondo

Potrebbe interessarti anche

Caterina Conserva

Caterina Conserva

Giornalista con la passione per l'ecologia, i libri e le lunghe camminate in giro per il mondo