Avete mai sentito parlare delle tapparelle coibentate?

Anche un’avvolgibile può contribuire all’isolamento termico di una casa

Se non sono installati doppi o tripli vetri, i serramenti costituiscono un punto critico nell’isolamento termico di un edificio. Incidono per il 25% circa sul dispendio di combustibile perché rappresentano vie di fuga (in inverno) o vie di ingresso (in estate) del calore alla stregua delle pareti, ma a differenza di queste sono molto più sottili.

L’intervento più importante è dunque quello di intervenire sulle finestre (e sulle porte-finestre che danno su terrazzi o giardini) cambiando non solo i vetri ma anche telai e serramenti. Ma si può fare anche di più, isolando ulteriormente i locali grazie a tapparelle e persiane coibentate: il materiale isolante viene inserito all’interno delle stecche che compongono la tapparella stessa, impedendo lo scambio termico tra interno ed esterno.

Scrive Mansarda.it che le tapparelle in alluminio coibentate con schiuma isolante permettono di “ridurre il calore estivo fino al 97% e avere così una mansarda meno calda d’estate”.

I costi delle tapparelle coibentate variano a seconda del materiale interno utilizzato (poliuretano espanso, lana di vetro, fibra ceramica, lana di roccia, sughero, poliestere espanso), in commercio se ne trovano a partire da 35-40 euro al metro quadro.

E da ultimo vale la pena ricordare che anche le tapparelle coibentate godono del bonus Irpef del 50% per interventi di riqualificazione energetica, fino a un massimo di 60mila euro.

Fonti:

https://tapparelle.faidacasa.com/resta-aggiornato-sulle-tapparelle/tapparella-isolamento-termico-finestre-casa

Commenta con Facebook
Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.