Banksy colpisce ancora!

Il Guardian lo ha definito “lo scherzo più audace nella storia dell’arte”

A un’asta di arte contemporanea da Sotheby’s viene battuto per poco più di 1 milione di sterline, circa 1 milione e 200 mila euro, una tela di Banksy, il noto artista e writer inglese la cui vera identità è ancora un mistero, raffigurante la bambina con il palloncino rosso a forma di cuore (“Girl With Balloon”).
Subito dopo l’asta la tela, inserita in una cornice dorata, inizia a sfilarsi dal basso tagliandosi in sottili listarelle.
Nel video potete vedere le facce sbigottite dei presenti e c’è voluta qualche ora per capire che si trattava di una performance artistica dello stesso Banksy. Nascosto nella cornice c’era il meccanismo per il movimento della tela e le lamette per tagliarla.
“È la prima volta nella storia delle aste che un’opera d’arte si distrugge automaticamente da sola dopo essere stata aggiudicata”, scrive Il Sole 24 Ore.
L’opera, hanno spiegato dalla casa d’aste, era stata acquistata nel 2006 in una vendita diretta dell’autore. Probabilmente Banksy ha attivato il meccanismo di autodistruzione con un telecomando, forse era addirittura presente all’asta.
Ora gli avvocati di Sotheby’s e dell’acquirente stanno cercando di capire cosa fare, in ballo ci sono pur sempre 1 milione di sterline, anche se l’opera ora potrebbe valere molto molto di più…
Chi non pagherebbe due milioni di sterline per una tela di Banksy triturata?!?

L’artista probabilmente se la sta ridendo di gusto in quel di Bristol. Sì, perché le teorie più accreditate dicono che Banksy sia inglese di Bristol e il suo vero nome potrebbe essere Robin Gunningham, ex studente della Bristol Cathedral Choir School. Per tentare di identificarlo sono state usate tecniche poliziesche. Tempo fa è uscita anche la notizia che potesse essere il musicista Robert Del Naja, dei Massive Attack.
In realtà non si sa chi sia ma è da considerarsi uno dei maggiori esponenti della street art del mondo, da oggi anche autore “dello scherzo più audace nella storia dell’arte”.

Commenta con Facebook
Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.