Beatrice, la pastora amica di Agitu: “custodirò io le sue capre”

C’è chi si prenderà cura delle ottanta capre del gregge di Agitu Idea Gudeta, si chiama Beatrice Zott, e a dispetto dei suoi vent’anni è una pastora bravissima. Ha iniziato il mestiere con il gregge del padre e di altri familiari e in breve tempo si è fatta valere con ruoli di responsabilità sempre maggiori, anche fuori dalla valle del Trentino, mettendosi alla prova in contesti sconosciuti, come i paesaggi della Valle d’Aosta. Beatrice e Agitu si sono conosciute e apprezzate fin dal primo incontro in Valle dei Mocheni, stessa cura degli animali, stessa tenacia, stesso amore per la terra.

“Sono due anni che ho deciso di fare questo lavoro – ha raccontato Beatrice al quotidiano L’Adige – cioè gestire gli animali in alpeggio e in stalla. Mi hanno chiamato e mi hanno chiesto se fossi stata disposta ad occuparmi delle capre di Agitu: ho accettato subito perché questa vita è il mio sogno e spero diventi la mia strada”.

In attesa di conoscere le volontà dei familiari di Agitu Idea Gudeta – da loro dipenderà il futuro dell’azienda – gli animali non saranno lasciati soli, ma verranno portati al pascolo e curati dai veterinari come prima. Quasi come prima.

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Potrebbe interessarti anche

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy