‘Bed-in’, i 50 anni della luna di miele politica di Yoko Ono e John Lennon

Il 25 marzo del 1969 la coppia di neosposi inscenò ad Amsterdam una protesta contro la guerra in Vietnam

Cinquant’anni dopo quella luna di miele così speciale, il gesto di Yoko Ono e John Lennon è ancora attuale. Il 25 marzo del 1969 la coppia di neosposi inscenò ad Amsterdam il cosiddetto “bed-in”, la luna di miele a letto, una delle loro più celebri proteste nonviolente contro la guerra. Si erano sposati pochi giorni prima, il 20 marzo, ed erano arrivati  all’Hotel Hilton da Parigi in una Rolls Royce bianca, lì avevano svuotato la stanza 902 di tutti i mobili lasciandovi solo il letto e invitato la stampa mondiale a registrare per 12 ore al giorno la loro protesta contro il Guerra del Vietnam, fino al successivo 31 marzo. Ora, a distanza di 50 anni, alcune delle immagini più famose di Lennon e Yoko Ono sono esposte all’Hilton, insieme a una mostra delle opere dei due e una sala video che racconta la storia della loro protesta senza precedenti.

Tutte le testimonianze dell’epoca raccontano di come i fan, i curiosi e la stampa guardassero con attenzione alla protesta della coppia, immaginando che sarebbero arrivati a gesti clamorosi quali fare sesso in pubblico, conoscendo la loro bizzarria. Tuttavia, i due rimasero fermi in pigiama per tutto il tempo, destando sotto molti aspetti ulteriore curiosità. La forma di protesta venne replicata dai due coniugi il maggio successivo a Montreal, in Canada, dopo che gli Stati Uniti avevano negato l’accesso nel Paese a John Lennon per precedenti giudiziari dovuti all’uso di cannabis.

CONTINUA SU REPUBBLICA.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

commenta

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!