Biancaneve e i sette congiunti

Chi decide chi è congiunto e chi no? E chi controlla?

Il web è scatenato su chi sia congiunto e chi no, cosa si intenda per affetti stabili e così via.

Se Conte avesse immaginato il disastro che avrebbe scatenato con la parola “congiunti” probabilmente ci avrebbe pensato due volte e avrebbe deciso che la fase 2 non si sarebbe aperta e stop. Oppure sarebbe passato direttamente alla fase 3.

Al di là dell’ironia che si è scatenata sui social il problema rimane e non è da poco: cosa si intende per “affetto stabile”?, e soprattutto che immagine ha il Governo dei “congiunti”?

Inizialmente Conte era stato chiarissimo: si parla di parenti, si può andare a trovare i consanguinei che non si vedono dall’inizio della quarantena, attenzione però: se avete una famiglia numerosa fate dei turni, non tutti insieme, altrimenti diventa una festa e non va bene. Visite sì, feste no, insomma, ironizzarono alcuni: si può andare a trovare i parenti ma non si può sorridere.

Poi ieri, 27 aprile, il Presidente del Consiglio specifica che per congiunti si intendono oltre ai parenti anche i fidanzati, il coniuge, insomma: gli affetti stabili: non per forza solo persone con cui si hanno legami di sangue.

E gli amici? C’è un affetto più stabile di un’amicizia che magari dura da decenni? Si può considerare affetto stabile? Non si sa, ma ci hanno promesso che ci sapranno dire.

Chi decide chi è congiunto e chi no?

Chi controllerà che si tratti di un affetto stabile? Oggi Makkox scriveva su Twitter: “Ora immagino questa scena, tra boh un mese? un agente della ps o dell’arma, a una scrivania. Davanti a sé ha un telefono e una catasta alta fino al soffitto di autocertificazioni di affetti stabili, di cui deve verificare l’autenticità. Lo immagino che piange in silenzio”.

E i controlli? Verranno i droni dentro le case a controllare se si tratta di una visita contrita e seria tra parenti o di una festa?

E Barbara D’Urso? Qui scatenate la fantasia e non sarà mai come la realtà perché lei è oltre.

I numeri

Al di là delle ironie sui social, i numeri sono indicativi di come sono veramente composte le famiglie italiane. Scrive Wired: “L’Italia ha il 32% di famiglie unipersonali, in 15 anni oltre due milioni di abitanti del Sud Italia hanno abbandonato il Meridione per trasferirsi a Nord dove studiano, o lavorano, e hanno costruito affetti e amicizie con persone che non sono legalmente la loro famiglia, che non hanno sposato, con cui spesso non vivono assieme. Allo stesso modo, milioni di over 65 in Italia vivono lontani dai loro figli, ma hanno forti legami con i vicini di casa, gli amici, le persone con cui condividono vita quotidiana e hobby… E ancora: i figli di due mamme e due papà il cui rapporto filiale non è ancora riconosciuto dallo Stato – migliaia – non possono incontrare i nonni, se i loro genitori sono divorziati, questi ultimi devono violare la legge per incontrarli”.

La mia amica Valeria mi scrive: “Posso incontrare mia zia che detesto ma non la mia amica Francesca, allora le ho chiesto se si vuole fidanzare con me». Laura invece su Facebook posta: “Ehilà, zio Fernando, tu che stai al mare, è un po’ che non ci si sente, magari ti vengo a trovare!”

Ok, ridiamoci su, c’è chi sta peggio, in alcune città della Cina sono state montate delle telecamere di sorveglianza davanti alle case delle persone positive al virus.

Noi intanto teniamo chiuse le finestre, sia mai che ci entri un drone della polizia, ci vuole un attimo a finire su Canale 5.

Leggi anche:
Il teatro educazione dei Maestri di Strada non si ferma
Conte: dal 4 maggio inizia la fase 2
Sostieni la Brigata Franca Rame!

Foto di Mabel Amber da Pixabay

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Potrebbe interessarti anche

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy