Biden, svolta storica: “basta brevetti sui vaccini, ognuno possa produrli da sé”

L’America corre, l’Europa? In panchina. Ma c’è una speranza anche per noi

“Un momento monumentale”, così il direttore dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ha definito le parole del Presidente degli Stati Uniti Joe Biden che ha dichiarato di voler sospendere la protezione dei brevetti e di liberalizzare i vaccini anti Covid.

Un potente esempio della leadership Usa per affrontare le sfide sanitarie globali. Ora muoviamoci tutti insieme rapidamente, in solidarietà, basandoci sull’ingegnosità e sull’impegno degli scienziati che hanno prodotto vaccini salvavita Covid-19″ ha proseguito via Twitter Ghebreyesus.

Biden_brevetti

Dopo milioni di morti, anche i paesi in forte difficoltà economica pandemica, come il Brasile e l’India, potranno fabbricarsi velocemente i vaccini, a costi non più gonfiati, come abbiamo scritto in un precedente articolo: I vaccini Pfizer e Moderna costano tra i 60 centesimi e i 2 dollari ma sono venduti a più di 70 dollari a ciclo.

Ma non solo Brasile e India: Bangladesh, Pakistan, Sudafrica, Indonesia e Senegal potrebbero produrre vaccini nel giro di pochi mesi, mettendo, forse, la parola fine a un disastro globale che si protrae da più di un anno.

E l’Italia?

Per il momento sono emersi solo commenti di apprezzamento a Biden ma nulla di fatto.

C’è però una speranza che qualcosa si muova anche in Unione europea e arriva dalla “coalizione” tra Belgio e Irlanda: Primi segnali per uno stop temporaneo ai brevetti dei vaccini arrivano dalla riunione in corso del Consiglio Generale OMC, l’Organizzazione Mondiale del Commercio.

Sia il Belgio che l’Irlanda stanno cercando costituire “una coalizione di volenterosi” per opporsi alla Commissione Europea che, insieme alla Svizzera, mantiene la posizione più rigida, di chiusura totale verso la proposta di moratoria avanzate da India e Sudafrica, le quali hanno annunciato a breve una seconda versione del loro piano, anche alla luce della tragedia in atto.

Leggi anche: Emergency e Oxfam svelano i guadagni dei Big Pharma e i reali costi dei vaccini

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Potrebbe interessarti anche

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy