dal summit sul clima di New York

Bolsonaro: «LʼAmazzonia non è un patrimonio dellʼumanità»

E molto altro dal summit sul clima di New York

(Fonte: Agenzia Vista)

Dalla stampa nazionale:

(…) Il “polemico” discorso di Jair Bolsonaro all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite segna l’ennesimo punto di rottura nel modo in cui il Brasile presenta la sua politica per l’Amazzonia e certamente non aiuterà a migliorare l’immagine internazionale del suo governo. A dirlo è stato Rubens Barbosa, prestigioso ex diplomatico brasiliano. “Credo che la prima impressione e’ che il presidente ha pronunciato un discorso polemico, affrontando una serie di questioni in un modo che sicuramente non servirà a migliorare la percezione internazionale della sua amministrazione”, ha detto Barbosa.

Secondo l’ex diplomatico, Bolsonaro “si è espresso in modo molto forte contro gli indigeni e le organizzazioni non governative, lanciandosi contro posizioni sulle quali esiste ormai un consenso nella comunità internazionale”, con le sue critiche contro “l’ambientalismo radicale e l’indigenismo superato” che sarebbero alla base della “strumentalizzazione” delle comunità indigene dell’Amazzonia. Continua a leggere (Fonte: TGCOM24.MEDIASET.IT)

(Fonte: United Nations)

(…) L’Italia, che ha un ruolo da protagonista all’interno della coalizione per la transizione energetica – una delle nove coalizioni create per affrontare le questioni più stringenti di questa necessaria riconversione verde – è stata molto presente durante i lavori del summit e delle giornate preparatorie, con una delegazione che includeva il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e quello dell’Ambiente Sergio Costa.

Il premier Conte è intervenuto al summit in serata, prima del discorso di chiusura del segretario generale. Ha ribadito l’impegno dell’Italia a supportare l’Accordo di Parigi, a raggiungere la neutralità entro il 2050 ed eliminare il carbone entro il 2025, oltre che ad ampliare lo sviluppo delle tecnologie per la produzione di energie rinnovabili, anche di nuova generazione.

“Il nostro governo sta perseguendo uno dei programmi per uscire dalla CO2 più ambiziosi al mondo – ha detto Conte citando anche i meriti del settore privato –. Il nostro governo ha lanciato un new deal verde”. Il presidente del Consiglio ha poi ufficializzato la partnership con il Regno Unito sulla Cop 26 che si terrà oltremanica con una serie di eventi preparatori in Italia, nel 2020. Continua a leggere (Fonte: LIFEGATE.IT)

(…) Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il suo discorso all’Assemblea delle Nazioni Uniti a New York: “Il futuro non appartiene ai globalisti, ma ai patrioti, appartiene a nazioni sovrane e indipendenti che proteggono i loro cittadini, rispettano i loro vicini e onorano le differenze. La Cina? Protegga Hong Kong. Guerra ai social media: non metteranno a tacere la gente”

Dai globalisti alla Cina, dall’Iran alla guerra ai social. Con il discorso tenuto questo pomeriggio all’Assemblea delle Nazioni Unite a New York Donald Trump ne ha avute per tutti. Il presidente degli Stati Uniti ha infatti preso la parola davanti ai leader mondiali nel corso dell’incontro in cui, tra i temi più discussi, ci sono i cambiamenti climatici e il possibile conflitto tra Teheran e Washington. Tra i passaggi chiave contenuti nelle dichiarazioni dell’inquilino della Casa Bianca un avvertimento a tutti gli Stati da un angolo all’altro del mondo: “Gli Stati Uniti sono di gran lunga la nazione più potente di tutte. Speriamo di non dover usare mai questa potenza. Non cerchiamo il conflitto con nessun paese. Vogliamo pace e cooperazione ma io non smetterò mai di difendere gli interesse americani” Continua a leggere (Fonte: FANPAGE.IT di Ida Artiaco)

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.