Cannabis: 16 parlamentari si autodenunciano

Hanno dichiarato di coltivarla in casa. Oggi sit-in a Montecitorio per la legalizzazione

Legalizzare la cannabis servirebbe anche all’economia del Paese: secondo uno studio dell’Università La Sapienza si potrebbero creare 350mila nuovi posti di lavoro per un incasso dell’erario di 3 miliardi di euro e un risparmio di 10 miliardi.

Per non parlare del resto: sul sito di MeglioLegale, promotore della campagna #iocoltivo si legge:

[legalizzare] Per aumentare la ricerca scientifica sui possibili usi e rendere più semplice curarsi ai pazienti che ne hanno diritto.

Per liberare i tribunali e impegnare le forze dell’ordine nella lotta al narcotraffico invece che in quella ai consumatori. E anche per avere maggiore sicurezza sulla qualità della sostanza.

In Italia – si legge dal sito – ci sono 6 milioni di persone che consumano regolarmente cannabis, un mercato enorme che alimenta le mafie e la criminalità in genere.

E tra questi 6 milioni sono almeno 16 i parlamentari che la coltivano nelle proprie abitazioni. Fanno parte di Pd, M5S e +Europa: Riccardo Magi, Matteo Mantero, Aldo Penna, Michele Sodano, Conny Giordano, Doriana Sarli, Caterina Licatini, Carmen Di Lauro, Chiara Gribaudo, Andrea Romano, Enza Bruno Bossio, Teresa Manzo, Elisa Tripodi, Michele Usuelli, Carmen Di Lauro e Luigi Sunseri.

Di questi 16, quattro si sono autodenunciati in un video: Mantero, Magi, Penna e Sodano.

E questa mattina 25 giugno, 26 parlamentari della maggioranza, insieme a esponenti della società civile, sono davanti a Montecitorio per una manifestazione.

Leggi anche:
Cannabis, negli Usa aumenta il consumo da parte degli over65
Cannabis terapeutica, in Sicilia sarà gratis
Dalla cannabis all’eroina: Tajani twitta e Burioni risponde

Foto di 7raysmarketing da Pixabay

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Potrebbe interessarti anche

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy