Clima, sparisce la neve, Himalaya sempre più verde

I cambiamenti climatici permettono alla vegetazione di espandersi sempre più in alta quota

I cambiamenti climatici sono più estremi ad alta quota, e molte ricerche hanno sottolineato che i ghiacciai si stanno sciogliendo a una velocità maggiore rispetto a quanto previsto.

Particolarmente fragile l’ecosistema dell’Himalaya, noto come uno dei punti più sensibili al mondo. 

Adesso un nuovo studio, pubblicato su Global Change Biology, ha rilevato un altro probabile effetto dei cambiamenti climatici: le piante stanno dilagando sul tetto del mondo, sempre più verso l’alto. 

Karen Anderson, geografa dell’University of Exeter, ha studiato in particolare l’area nota come Hindu Kush Himalaya mountains, che si trova sopra il confine delle zone verdi e sotto la regione perennemente coperta di neve. 

Come riporta il New Scientist, quest’area si ricopre di neve in inverno, mentre nella bella stagione accoglie piccole piante, erba e muschio. 

Nelle foto satellitari l’espansione delle piante

Per valutare il cambiamento, il team della Anderson ha usato le immagini raccolte dal satellite NASA Landsat tra il 1993 and 2018. Ebbene, la vegetazione si è spostata in questo periodo da 4,150 a 6,000 metri sopra il livello del mare.

I cambiamenti piu rilevanti sono stati registrati tra i 5.000 and 5.500 sopra il livello del mare, come riporta più nel dettaglio la University of Exeter.

Leggi anche
Satelliti per l’ambiente 
Ruscaldamento globale: di quanto salirà il livello del mare

Photo by Raphael Rychetsky on Unsplash

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista scientifica appassionata di ambiente

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista scientifica appassionata di ambiente

Consigli per gli acquisti