Congo, sentenza storica: per la prima volta un bracconiere è stato condannato a 30 anni di carcere

Congo, sentenza storica: per la prima volta un bracconiere è stato condannato a 30 anni di carcere

Ha ucciso più di 500 elefanti

Un traguardo storico è stato raggiunto nella Repubblica Democratica del Congo: un noto bracconiere, Mobanza Mobembo Gerard, conosciuto come Guyvanho, è stato condannato a 30 anni di carcere per aver ucciso più di 500 elefanti e aver trafficato illegalmente l’avorio presente nelle loro zanne, oltre ad aver tentato di uccidere alcuni ranger, che dovrà risarcire versando una somma pari a circa 60mila euro.

Perché si parla di sentenza storica

Per la prima volta nella storia della Repubblica Democratica del Congo, la pratica del bracconaggio è stata giudicata da una corte penale. In precedenza, infatti, tutti i crimini ambientali erano stati processati nei tribunali civili dove la pena massima ai sensi della legge sulla fauna selvatica era di 5 anni.

La notizia, diffusa dalla Wildlife Conservation Society, è stata accolta con entusiasmo e rappresenta un passo avanti nei confronti dei diritti di tutti gli animali selvatici uccisi illegalmente e ingiustamente. Come si legge nel comunicato stampa diffuso dall’associazione,

Questa sentenza trasmette un messaggio estremamente importante: i crimini contro la fauna selvatica non saranno tollerati e saranno perseguiti ai massimi livelli.”

Speriamo che questa decisione rappresenti l’inizio di una nuova visione del mondo, in cui atti crudeli nei confronti di ogni forma umana non vengano più lasciati impuniti.

Leggi anche:
Giraffe, elefanti e leoni: li vedi ovunque ma quelli veri spariranno a breve
Sudafrica: diminuiscono le uccisioni di rinoceronti ed elefanti
Le ferite inflitte al Pianeta dalle attività umane

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Potrebbe interessarti anche

Maria Grazia Cantalupo

Maria Grazia Cantalupo

Social Media Manager di People For Planet

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy