Contachilometri taroccati per far valere di più le auto usate

Contachilometri taroccati per far valere di più le auto usate

Una truffa che vede l’Italia al primo posto in Europa!

Secondo uno studio commissionato dal Parlamento Europeo, la manomissione dei contachilometri per abbassare il chilometraggio delle auto usate e aumentarne il valore è una pratica commerciale (scorretta) che crea un giro di affari di circa 9 miliardi di euro all’anno.
Di questi, 2 miliardi solo in Italia dove, riportano le fonti, viene venduta la metà dei mezzi contraffatti in tutta Europa.
“L’Unione Europea – scrive Repubblica.it – ha chiesto più controlli alle autorità nazionali e nuove misure antitruffa alle case automobilistiche.

Il problema
I “truffatori del contachilometri” oggi non corrono grossi pericoli. Il Codice Penale prevede infatti la reclusione da 6 mesi a 3 anni e una multa da 51 a 1.032 euro, ma nessun cittadino truffato si avventurerebbe in una causa legale contro un rivenditore che potrebbe durare anni. Inoltre scoprire la truffa non è semplice. Serve una perizia tecnica con dispositivi che si collegano alla centralina dell’auto e controllano i km percorsi, indipendentemente da quanto riportato nel contachilometri.
Una Fiat Panda con 50mila km vale circa 6.500 euro, una con 100mila km 4.500 euro, una differenza di ben 2mila euro.

Fonti:
https://www.repubblica.it/economia/2018/12/10/news/auto_contachilometri_taroccati_italia_al_primo_posto-213890910/?refresh_ce
https://ilsalvagente.it/2018/12/10/contachilometri-truccato-litalia-e-la-patria-delle-truffe-auto/

Commenta con Facebook
Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.

commenta

Simone Canova

Simone Canova

Scrittore, ricercatore, grafico, autore di “Cacao, il quotidiano delle buone notizie”, webmaster dei siti del circuito di Alcatraz/Jacopo Fo. E’ Coordinatore della redazione centrale di People For Planet.