Contro l’inquinamento mezzi pubblici gratis

Lo ha deciso il granducato del Lussemburgo

Il problema del Lussemburgo? Il traffico (cit.) Sembra una boutade ma è la tragica realtà del piccolo granducato europeo. La mobilità del Paese è un vero problema specie per il pendolarismo di chi lavora nel Lussemburgo e arriva dai Paesi vicini come Belgio, Francia e Germania.

Come risolvere il problema degli ingorghi? Semplicemente rendendo gratis i trasporti pubblici, rimarranno a pagamento solo il biglietto del treno di prima classe e i biglietti internazionali.

Investimenti a raffica per viaggiare meglio

Il costo totale dell’operazione per lo Stato è di 500 milioni di euro all’anno, con un risparmio stimato a famiglia di circa 100 euro l’anno.  

«Saremo un laboratorio per la mobilità del 21esimo secolo» ha dichiarato il portavoce del Governo lussemburghese.

E se non basta si prevedono ingenti investimenti per migliorare la rete ferroviaria: 3,2 miliardi di euro fino al 2027 (erano già stati stanziati 2,8 miliardi di euro tra il 2008 e il 2019) per aumentare la capacità della rete ferroviaria, raddoppiare il numero di posti nei parcheggi, adattare le linee di autobus, fornire informazioni in tempo reale ai viaggiatori, raddoppiare il numero di punti di ricarica per i veicoli elettrici, migliorare le piste ciclabili, estendere la rete tranviaria e utilizzare una terza corsia sulle autostrade, dedicata al carsharing.

Leggi anche:
Come se la passa la città che ha rimpiazzato i mezzi pubblici con Uber
Ecomondo: troppe auto in Italia e pochi mezzi
Bandire i SUV, cresce il movimento contro i mezzi più inquinanti e pericolosi

Foto di David Mark da Pixabay 


Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Potrebbe interessarti anche

Gabriella Canova

Gabriella Canova

Fa parte della Redazione. Si occupa dei rapporti con i redattori esterni nonché della stesura di vari articoli relativi alle tematiche del portale.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy