Coronavirus: cane e gatto possono davvero prenderlo?

Non è noto se il virus che preoccupa il mondo si possa trasmettere anche agli animali domestici

Non ci sono prove che cane e gatto possano contrarre il Coronavirus. Al contrario di quel che diversi media hanno scritto nei giorni scorsi, non abbiamo nessuna prova per affermarlo.

Per l’Oms non sono un rischio

L’Organizzazione mondiale della sanità ha precisato, al contrario, che non c’è motivo di evitare il contatto con cane e gatto, anche se – come lo è sempre stato – resta una buona norma pulirsi le mani dopo averli accarezzati, perché potrebbero contaminarci con batteri quali la salmonella o la escherichia coli.

Vero che il coronavirus si è sviluppato in un mercato di animali vivi a Wuhan, in Cina, probabilmente dal corpo di un animale selvatico. Può darsi che il virus sia passato da altri animali prima di giungere all’uomo, come era già successo per l’influenza aviaria, l’Ebola o la Sars. Ma questo non significa che gli animali in generale, specialmente cane e gatto domestici, siano pericolosi o possano trasmettere il virus.

Dai social arrivano immagini di gatti e cani cinesi a spasso con la mascherina

Il panico fa fare cose strane

Come detto, in tutto il mondo si sta diffondendo invece l’idea che cane e gatto possano ammalarsi e contagiare le persone, cosa che nel migliore dei casi sta portando a imporre inutili mascherine anche a loro, o peggio sta facendo dilagare gli abbandoni di animali domestici lasciati morire di fame.

Leggi anche:
Nuovo Coronavirus: vendita mascherine a +427%. Oms: stop ad acquisti incontrollati
Coronavirus, c’è chi chiede a Google se si prende con la birra

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista scientifica appassionata di ambiente

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista scientifica appassionata di ambiente

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy