Coronavirus: non dimentichiamo gli altri malati

Coronavirus: non dimentichiamo gli altri malati

Il post su Facebook della dottoressa Ilaria Manfuso, medico.

Non si muore solo di coronavirus

Oggi l’ennesimo paziente è deceduto per complicanze legate al cancro.    
Certamente si deve essere prudenti, indossare la mascherina ed evitare situazioni di folla per la salute collettiva e singola. Ma sembra molto strano che ogni problematica sanitaria diversa dal coronavirus sia passata in secondo piano, anzi, peggio, NON ESISTA, perché tutta l’attenzione è assorbita dal nuovo coronavirus di cui cerchiamo i contatti degli asintomatici, terapie, vaccini, a cui dedichiamo interi ospedali e reparti, dipartimenti di prevenzione, per cui blocchiamo le visite specialistiche e i controlli sanitari programmati di tutte le altre terribili e diffuse patologie.

Ancora poca informazione ai medici del territorio

Coronavirus: come mai a noi medici non è stato ancora inviato un protocollo preciso per il covid con la maggior percentuale di sintomi, linee guida, età dei deceduti e comorbilità eventuale mese per mese e così via?
Quanto ci vuole ad avere delle chiare risposte?
Mi sembra che i mesi siano passati… e che i dati ora ci siano.

Non bisogna dimenticare le altre malattie e avere il coraggio di cambiare

Nello stesso tempo bisognerebbe impegnare le stesse energie anche per combattere il cancro e le altre malattie. Il fatto che almeno un paziente oncologico sia presente in quasi ogni famiglia non vuol dire che ciò vada accettato come normale.
Il fatto che ci sia associazione con inquinamento, cibo, alcool, stress e sostanze tossiche non vuol dire che si debba mettere l’economia al primo posto avendo paura di indagare per modificare lo stato delle cose, perché chiaramente non si può andare avanti così.
Dobbiamo porre attenzione alla nostra salute in modo globale e così dovrebbero fare anche il governo e i mezzi di informazione.             
Non si può banalizzare una pandemia ma non si può neanche dimenticare il resto.
E la popolazione dovrebbe essere informata a 360 gradi sulla sua salute per non dimenticare o lasciare indietro nessuno.

Leggi anche:
Dona il suo salvadanaio all’ospedale per ringraziare medici e infermieri
Perché non cambiare nome a un po’ di piazze? Al posto dei generali mettiamo i medici che lottano contro il Covid-19
Havana, cittadini applaudono i medici in partenza per l’Italia: nessuno dice “prima i cubani”

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Potrebbe interessarti anche

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy