Cosa cambia da lunedì 18? Tante le novità (c’è anche bonus vacanze)

Come funziona il bonus “vacanze italiane”? C’è un numero massimo di assembramento? Come ci si comporta al ristorante?

Cosa si può fare in Italia da lunedì 18 maggio? Cosa è cambiato? Ecco una breve guida per godersi le misure ufficializzate nel decreto del premier Giuseppe Conte e tornare alla nostra quotidianità, vacanze comprese. Resta fermo però che ciascuno dovrà informarsi sulle misure adottate dalla propria Regione, che potrà introdurre “misure derogatorie, ampliative o restrittive”. Da seguire anche il Sindaco della città in cui si risiede: lui, ad esempio, può riaprire o tenere chiusi i parchi.

Stop autocertificazione

Non serve l’autocertificazione, a meno che non ci si sposti per lavoro, salute e necessità stringente (da dimostrare) in un’altra Regione

Numero massimo di persone al chiuso e all’aperto

Il ministero dell’Interno ha stabilito che non possono esserci più di 200 persone al chiuso, mentre all’aperto, secondo il Comitato tecnico scientifico, il numero massimo di persone è mille.

Sì amici, no party, né assembramenti

Dal 18 maggio si potrà tornare a incontrare i propri amici, e non solo i congiunti, come era stato concesso all’inizio della fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Bisognerà comunque mantenere le distanze di sicurezza e, dove possibile, in presenza di soggetti fragili, indossare la mascherina in casa. Nelle nuove misure però non è specificato un limite sul numero di persone. Sta alla responsabilità dei singoli.

Colazione al bar e ristoranti solo su prenotazione 

Le linee guida elaborate da Inail e Istituto superiore di Sanità per garantire la sicurezza degli operatori e dei clienti impongono ingressi contingentati in proporzione all’ampiezza del locale e fila fuori dal locale con la mascherina. La prenotazione sarà obbligatoria, la superficie destinata a ciascun cliente sarà di 4 metri quadrati, e tra un commensale e l’altro dovrà esserci “una distanza in grado di evitare le trasmissione di droplets”. I camerieri indosseranno guanti e mascherina. Addio alle formule buffet e ai menu di carta classici, al loro posto verranno usati menu via app o scritti su una lavagna. Guardare ma non toccare.

Come funziona il “bonus vacanze” dello Stato

In attesa della riapertura dei confini tra le diverse Regioni, si può già prenotare le vacanze con il bonus vacanze, ovvero un tax credit introdotto con il decreto Rilancio dal valore di circa 2,4 miliardi di euro. Si tratta di un credito per le spese sostenute dalle famiglie, dal primo luglio al 31 dicembre 2020, per andare in vacanza in strutture ricettive italiane. Il bonus varia per nucleo familiare (150 euro per i single, 300 euro per nucleo di due persone, e per le famiglie di almeno 3 persone il bonus arriva a 500 euro). Chi può accedervi? Chi ha reddito medio-basso, ovvero con un valore Isee inferiore ai 40mila euro. In ogni caso, il decreto Rilancio, alla voce Turismo, prevede già uno sconto del 80% applicato direttamente dalla struttura turistica (non solo un albergo, ma anche b&b, campeggio e agriturismo).

Niente “amen” in chiesa

Non si può entrare in chiesa se si hanno sintomi influenzali/respiratori o febbre sopra i 37,5 gradi. Chi accede ha l’obbligo di indossare la mascherina e igienizzarsi le mani con il gel messo a disposizione all’ingresso e durante la messa è possibile indossare guanti monouso: tutte regole che valgono sia per i fedeli che per i sacerdoti, i diaconi e tutti gli altri religiosi. Non si potrà scambiare il segno della pace. Niente amen per chi riceve la comunione, sulle mani e a distanza di sicurezza: il fedele dovrebbe fare solo “un cenno interiore”, cioè un inchino del capo che dia lo stesso messaggio. Questo e altro prevede l’accordo stipulato tra Governo e Cei.

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Potrebbe interessarti anche

Stela Xhunga

Stela Xhunga

Scrive per People for Planet, riviste e altri quotidiani online. Collabora con la Radio Televisione Svizzera.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy