Cosa succede in Texas se hai il Coronavirus e non hai l’assicurazione sanitaria.

Cosa succede in Texas se hai il Coronavirus e non hai l’assicurazione sanitaria.

Essere poveri e malati non conviene mai. In Texas ancora meno.

Il Texas, il secondo stato più popoloso degli Stati Uniti, è un epicentro della pandemia e ospita il maggior numero di statunitensi senza copertura sanitaria privata.

E senza copertura sanitaria privata negli USA e in particolare in Texas quello che si ottiene dall’assistenza pubblica gratuita è ben poco.

Il reportage di NPR

Racconta la situazione in Texas un reportage di NPR (National Public Radio) di Washington, una radio molto autorevole negli USA che fa capo ad una organizzazione no profit. Secondo NPR, il divario nella copertura medica “sta solo peggiorando” con la diffusione del nuovo Coronavirus e l’aumento della disoccupazione.

La storia di Steve Alvarez

Steve Alvarez, un musicista texano che vive nella zona di San Antonio, ha iniziato a ammalarsi alla fine di giugno. “Inizialmente i suoi sintomi erano lievi, ma poi ha sviluppato la febbre e ha avuto difficoltà a respirare”, riferisce NPR.

Alvarez aveva fatto un test gratuito fornito dalla città di San Antonio ed aveva così scoperto di essere stato infettato dal coronavirus, insieme a sua moglie. La coppia non ha avuto bisogno di essere ricoverata in ospedale, ma Alvarez racconta di avere avuto “giorni spaventosi” perché lui e la moglie erano preoccupati per la loro salute e la loro situazione finanziaria gli avrebbe impedito di poter pagare le spese di ricovero e cura se si fossero dimostrate necessarie.

Steve Alvarez ha perso la sua assicurazione sanitaria un anno fa dopo essere stato licenziato dal lavoro nel settore delle costruzioni. Quando si è ammalato di Covid-19 assieme a sua moglie ha pagato lui stesso quasi tutte le spese mediche: i teleconsulti con i medici, alcuni farmaci prescritti oltre a quelli da banco: “Se uno dei farmaci prescritti non è generico, è semplicemente troppo costoso e dobbiamo farne senza”.

Il Coronavirus e la disoccupazione in Texas

Il numero di residenti senza copertura medica in Texas è effettivamente aumentato insieme al numero di disoccupati e al numero di casi Covid-19 nello stato. A partire dal 3 agosto, in Texas sono stati registrati oltre 450.000 malati e 7.515 morti.

Il Texas aveva già il tasso più alto di persone senza assicurazione sanitaria nel paese. Il 20% di tutti i bambini non assicurati negli Stati Uniti vive in Texas.

“Quest’anno, il deficit di copertura medica in Texas è ancora peggiorato”, racconta NPR. Circa il 29% degli adulti del Texas di età inferiore ai 65 anni non ha attualmente un’assicurazione sanitaria.

Niente Medicaid in Texas

Quasi 659.000 persone hanno perso la copertura medica in Texas tra febbraio e maggio, mentre il numero di disoccupati è salito alle stelle.

E il Texas è uno dei 13 stati che non ha ampliato Medicaid, il programma di sicurezza sociale che paga i costi dell’assistenza sanitaria di 50 milioni di poveri americani voluto dall’amministrazione Obama come parte delle misure di emergenza adottate per rispondere alla crisi sanitaria.

La vita umana conta meno dell’economia

In Texas, la vita umana conta meno dell’economia.

I leader repubblicani del Texas hanno da tempo rifiutato di estendere la copertura sociale agli adulti più a basso reddito attraverso Medicaid, anche se lo stato ha il più alto tasso di persone non assicurate da anni “, afferma NPR.

Quelli che non si possono pagare i test per il Coronavirus

Mentre alcuni texani possono trovare test gratuiti per il nuovo Coronavirus, altri hanno dovuto pagare “fino a qualche centinaio di dollari“, aggiunge NPR.

Per Stacey Pogue, un membro del think tank Every Texan, con sede ad Austin, tale costo è proibitivo per le persone che sono già in difficoltà finanziarie.

E avere una popolazione così grande non assicurata è un “enorme ostacolo” per il Texas per rispondere efficacemente alla pandemia.

Foto di Joe Lavigne

Leggi anche:
Usa, fuori dall’Oms nel 2021
USA: I “coronavirus party” per infettarsi volontariamente.
Covid-19, negli Usa tasso di letalità 49 volte più alto dell’influenza

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Potrebbe interessarti anche

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy