Covid-19: a settembre si torna a scuola. Ma con mascherina obbligatoria e “lunch box”

Le linee guida arrivano dal Comitato tecnico-scientifico

Distanziamento fisico di almeno un metro (due quando si svolge educazione fisica), mascherine obbligatorie per tutti gli studenti a partire dai 6 anni di età (eccezion fatta durante il consumo dei pasti e le interrogazioni), erogatori di gel igienizzanti distribuiti in più punti delle scuole, riorganizzazione delle mense su più turni e con possibilità di consumo del pasto in classe per garantire il corretto distanziamento sociale. Sono solo alcune delle misure previste dal documento per il rientro a scuola all’inizio del prossimo anno scolastico elaborato dal Comitato tecnico-scientifico istituito per l’emergenza coronavirus e consegnato al ministero per l’Istruzione (qui il documento completo). Ora a queste indicazioni si uniranno quelle che verranno stilate dal Comitato di esperti del ministero dell’Istruzione, che offriranno ulteriori spunti.

Un metro di distanza

Nel documento è previsto il distanziamento interpersonale di almeno un metro, considerando anche lo spazio di movimento. Questa distanza andrà garantita nelle aule, con una conseguente riorganizzazione della disposizione interna, ad esempio, dei banchi, ma anche nei laboratori, in aula magna, nei teatri scolastici. Si passa a due metri per le attività svolte in palestra.

Mangiare insieme, ma lontani

Il consumo del pasto a scuola va assolutamente preservato, spiega il documento, ma sempre garantendo il distanziamento attraverso la gestione degli spazi, dei tempi (turni) di fruizione e, in forma residuale, anche attraverso l’eventuale fornitura del pasto in “lunch box” per il consumo in classe.

Favorite attività all’aperto

Andranno limitati gli assembramenti nelle aree comuni. Saranno valorizzati gli spazi esterni per lo svolgimento della ricreazione, delle attività motorie o per programmate attività didattiche. La presenza dei genitori nei locali della scuola dovrà essere ridotta al minimo. Sempre per evitare il rischio assembramento, saranno privilegiati tutti i possibili accorgimenti organizzativi per differenziare l’ingresso e l’uscita dei ragazzi attraverso lo scaglionamento orario e/o rendendo disponibili tutte le vie di accesso dell’edificio scolastico.

La temperatura corporea

All’ingresso della scuola non sarà necessaria la rilevazione della temperatura corporea, ma chiunque avrà una temperatura superiore a 37,5° o una sintomatologia respiratoria dovrà restare a casa. Ciascuna realtà scolastica procederà a una mappatura e riorganizzazione dei propri spazi in rapporto al numero di alunni e alla consistenza del personale con l’obiettivo di garantire quanto più possibile la didattica in presenza.

Mascherina obbligatoria

Sarà necessario indossare la mascherina durante l’intera permanenza nei locali scolastici per tutti gli alunni sopra i 6 anni fatte salve le dovute eccezioni, ad esempio quando si fa attività fisica, durante il pasto o le interrogazioni. Saranno invece dispensati dall’indossare la mascherina i bambini della scuola dell’infanzia (come previsto per i minori di 6 anni di età).

Pulizie approfondite quotidiane

Prima della riapertura della scuola sarà prevista una pulizia approfondita di tutti gli spazi. Le pulizie, poi, dovranno essere effettuate quotidianamente. Saranno resi disponibili dispenser con prodotti igienizzanti in più punti della scuola.

Leggi anche:
Tutte le scuole dovrebbero essere come quella di Guastalla!
Per riaprire le scuole non servono solo tablet ma spazi, meglio se verdi
Come si reinventano edifici e città dopo il Covid-19

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Potrebbe interessarti anche

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy