Covid-19, i medici “Troppo tardi ora per le mascherine”

La stampa estera riprende la disperazione del personale medico italiano

I medici che combattono il coronavirus in Italia hanno paura e si domandano chi sarà il prossimo a morire di coronavirus, o covid-19. Scrive il Mirror: “Da febbraio 80 medici e 21 infermieri hanno perso la vita in Italia dopo aver contratto il coronavirus. Due infermiere si sono tolte la vita”.

Un medico bresciano su Mirror

Il personale medico in Italia fatica a continuare, spiega il giornale britannico, che riporta l’intervista di Sky News al professor Francesco Castelli, direttore dell’Unità Malattie Infettive agli Ospedali Civili di Brescia, in Lombardia, e che ha descritto l’impatto psicologico del suo lavoro.

Meno personale, meno pazienti curati

“Ci chiediamo: chi sarà il prossimo?, ha detto Castelli, e questo ovviamente è psicologicamente impegnativo perché, oltreché colleghi, siamo anche amici”. Il sindaco di Brescia, dove 300 tra medici e infermieri si sono già infettati in ospedale, ha chiesto un supporto, dato che molti letti in terapia intensiva ora rimangono vuoti a causa della mancanza di personale in grado di prendersi cura dei pazienti.

In Lombardia una carenza più grave

Tutta la Lombardia soffre la cronica mancanza di sistemi di protezione individuale: mascherine, camici e occhiali. Al contrario, altre regioni quali ad esempio l’Emilia Romagna non lamentano tali mancanze, ed hanno, guarda caso, visto per primi un calo nei contagi, sia nel personale medico che nella popolazione.

“Ormai è tardi”

La situazione sta migliorando? “Sì, ma ormai è tardi – mi risponde Luigi Toma, infettivologo a Milano. Sì, finalmente qualche protezione è arrivata, ma direi che visti i numeri dei contagi tra personale sanitario siamo ben oltre il troppo tardi. Tra l’altro mascherine e camici non sono ancora arrivati a tutti: molti medici di base o di medicina generale ancora lavorano con le mascherine contate”.

Leggi anche:
Covid-19: rallenta a Parma, “Qui mascherine e hotel per i medici”
Covid-19, positiva una tigre

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista scientifica appassionata di ambiente

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista scientifica appassionata di ambiente

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy