Covid-19: il governo cambi strategia. Tamponi mirati e isolamento selettivo!

Intanto la Lombardia riduce i tamponi!

Modello italiano, modello coreano

60 milioni di italiani agli arresti domiciliari sono una sofferenza e un disagio enormi e un costo economico spaventoso. Un prezzo che stiamo pagando mentre la situazione coreana è totalmente diversa.

All’inizio della pandemia in effetti il governo non aveva altre possibilità vista la situazione della Sanità dopo decenni di mal governo e spreco organizzato e il ritardo della rivoluzione digitale.

Ma ora, non adottare misure di contrasto intelligente alla diffusione del virus sarebbe autolesionismo. E restiamo basiti apprendendo che la regione Lombardia il 30 marzo ha effettuato solo 3659mila test virali per il coronavirus, il 29 erano stati circa il doppio! Invece di aumentare i tamponi si diminuiscono! Una decisione che non siamo proprio in grado di comprendere.

Già diversi giorni fa abbiamo raccontato come hanno fronteggiato i contagi in Corea. Invece di mettere in quarantena 50 milioni di cittadini hanno fatto tamponi a tappeto a tutte le persone a rischio, hanno individuato gli infetti, anche asintomatici. Poi, grazie ai tracciati degli spostamenti forniti dai tabulati dei cellulari, hanno individuato i luoghi dove sono stati e le persone con le quali sono entrati in contatto, hanno fatto i tamponi anche a loro e poi hanno messo in quarantena solo le persone positive. Infine hanno monitorato chi aveva l’obbligo di restare a casa grazie all’impiego di una task force, seguendo i loro cellulari e chiamandoli al telefono. Quindi hanno messo in quarantena solo le persone che potevano diffondere il contagio e non TUTTI i coreani! E i risultati si sono visti: il diffondersi della pandemia è stato drasticamente ridotto con costi umani ed economici enormemente inferiori a quelli che stiamo pagando in Italia.

L’analisi del premio Nobel Paul Romer

Il premio Nobel per l’economia Paul Romer ha realizzato uno studio che fornisce una proiezione del diffondersi dell’epidemia con tamponi mirati, individuazione delle persone a rischio e quarantena selettiva e una proiezione in caso di quarantena generalizzata, il tutto corredato da grafici animati e di facile comprensione (qui la traduzione!).

Stefano Feltri ha pubblicato sul Fatto Quotidiano un’analisi dettagliata della questione sottolineando che oltretutto l’approccio dei test generalizzati e della quarantena selettiva offra anche immensi risparmi in termini economici. (Coronavirus, per me va cambiato approccio. La pandemia si può fermare con meno di 1 miliardo e più test)

Cambiare strategia

Tutti questi elementi ci convincono che sia necessario e urgente che il governo e le regioni cambino strategia! Subito! Attrezzare laboratori in grado di aumentare la capacità di analizzare i tamponi è urgente perché può salvare moltissime vite umane! Si è riusciti a raddoppiare a tempo di record il numero di respiratori e di posti nelle terapie intensive, quindi possiamo affrontare la sfida di aumentare drasticamente il numero dei test e creare un task force che lavori per ricostruire i contatti che hanno avuto le persone contagiate.

Cambiare il paradigma è essenziale e urgente. Sarà possibile? Sì, se saremo in tanti a sostenere questa necessità. Facciamo quindi appello a tutti perché si crei una mobilitazione a favore di questa svolta. In questo momento molto probabilmente anche tu sei in detenzione domestica, innocente, il tempo non ti manca, usa la rete per farti sentire!

Leggi anche:
“Sopravvivi tre settimane senza cibo, tre secondi senza speranza”
Covid-19: Proposta per un’Azione di Comunità Solidale per tutti gli Italiani all’estero…
Pasqua a casa: misure di contenimento prolungate fino al 13 aprile

Foto di Stefan Dawson per Unsplash

Jacopo Fo

Jacopo Fo

Scrittore, teatrante, regista, disegnatore, è Direttore creativo di People For Planet.

Potrebbe interessarti anche

Jacopo Fo

Jacopo Fo

Scrittore, teatrante, regista, disegnatore, è Direttore creativo di People For Planet.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy