Spagna Covid - Foto di Ewien van Bergeijk-Kwant

Covid-19: il paradosso spagnolo, quasi tutti usano la mascherina ma il virus si diffonde

Forse però una spiegazione c’è…

Una delle principali misure adottate dal governo spagnolo contro il Covid-19 è la generalizzazione dell’uso della mascherina, anche nelle strade se la distanza fisica di 2 metri non può essere rispettata. Anche nelle scuole, dove l’uso della mascherina è obbligatorio dai 6 anni in su.

Questo obbligo è rispettato dalla stragrande maggioranza della popolazione. Allora come si spiega che la Spagna è nell’ultimo periodo il paese in Europa più colpito dal diffondersi della pandemia?

Foto di Ewien van Bergeijk-Kwant

Se lo chiede il giornale spagnolo online El Confidencial che scrive:

“Siamo diventati il Paese in cui la mascherina è più diffusa, ma siamo anche in cima alle statistiche sui nuovi focolai di contaminazione, quindi c’è qualcosa che non va”, e il sito di informazione riporta le cifre più recenti: 440.000 casi di persone infette e quasi 30.000 decessi.

Scrive El Confidencial:

Il 90% della popolazione indossa regolarmente la mascherina, solo Italia e Francia possono rivendicare percentuali vicine a queste in Europa. In Germania questa percentuale è intorno al 60%. Nei paesi nordici, l’uso di una mascherina non supera il 10% “.

L’Istituto di ricerca Carlos III – un ente scientifico pubblico – ha svolto una indagine tra la popolazione spagnola, ripresa da El Confidencial. A luglio “indossare una maschera era la misura più citata dagli spagnoli per limitare il contagio (91%), prima del lavaggio delle mani (89%), dell’uso del gel idroalcolico (86%) e del mantenimento delle distanze (84%). “

Nessuno tra gli scienziati spagnoli del resto sembra mettere in dubbio l’uso della mascherina.

Ma questa protezione si allenterebbe non appena gli spagnoli non sono più nelle strade, quando si trovano in gruppi privati.

El Confidencial cita un esperto di salute pubblica e medicina preventiva:

Indossiamo la maschera nella sfera pubblica, nelle strade, nei luoghi in cui incontriamo persone. D’altra parte, molte persone rilassano i loro sforzi in privato con i loro vicini e conoscenti, anche se queste persone non appartengono alla loro cerchia molto stretta “.

Il sito aggiunge: “L’obbligo di indossare una maschera presenta quindi questo importante difetto: non si inserisce nella privacy degli incontri con la famiglia e gli amici. Inoltre, quando queste incontri si tengono in strutture pubbliche (bar, ristoranti) la necessità di mangiare e bere fornisce la scusa perfetta per aggirare la regola“.

Il “paradosso spagnolo” potrebbe quindi essere una questione di costumi culturali? Ma è solo spagnolo?

Spagna Covid  - Foto di Ewien van Bergeijk-Kwant
Spagna Covid – Foto di Ewien van Bergeijk-Kwant
Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Potrebbe interessarti anche

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy