Covid-19, il vaccino non ci libererà dalla mascherina

Saremo protetti dalla malattia ma potremo contagiare altri

Il vaccino protegge dalla malattia. Ma, da vaccinato, posso contrarre l’infezione ed essere contagioso, anche se il vaccino sicuramente riduce moltissimo la quantità di virus. Lo ha detto la virologa Ilaria Capua, direttrice dell’One Health Center of Excellence dell’università della Florida a “Dimartedì”. In altre parole, “Chi si vaccina non si ammala, ma può infettarsi e infettare gli altri se non indossa la mascherina”.

Non sarà un liberi tutti

“Esistono pochissimi vaccini che danno immunità sterile, cioè tali da essere, se incontro il virus, totalmente impermeabile. Nel mondo reale, se io sono vaccinato, ho una barriera che mi protegge dall’effetto nocivo del virus, ovvero dalla malattia, ma posso infettarmi e trasmettere quell’infezione se non indosso la mascherina”. Insomma, quando arriverà il vaccino non saremo liberi tutti, come se niente fosse, anche perché ci vorranno mesi per vaccinare tutta la popolazione, servirà un’organizzazione molto ben pensata, saranno eventualmente necessari anche un piano B e un piano C. “Il vaccino non è la panacea, è uno degli strumenti che ci accompagneranno al di là della pandemia“.

Milano, pubblicità choc di un’agenzia funebre: “Promozione Covid, bara in omaggio”

La Lombardia in piena crisi Covid-19 si autocelebra (Video)

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy