Covid-19: il vaccino sarà in un cerotto?

Ottenuti primi risultati promettenti in laboratorio

Contro il Covid-19 il vaccino potrebbe essere in un cerotto grande poco più di un centimetro per lato, formato da 400 micro-aghi in grado di somministrare una particolare proteina. Potrebbe essere questa la nuova arma di contrasto al nuovo coronavirus: i ricercatori della Scuola di medicina dell’Università di Pittsburgh (Stati Uniti) che hanno messo a punto lo speciale cerotto-vaccino spiegano che il dispositivo è facile da utilizzare – si applica come un normale cerotto – e che i primi test effettuati in laboratorio su topi hanno mostrato che il farmaco così somministrato produce anticorpi specifici per il nuovo coronavirus “in quantità ritenute sufficienti a neutralizzarlo”.

La proteina spike

Andrea Gambotto, del Dipartimento di Chirurgia dell’Università di Pittsburgh, coautore senior dello studio, spiega che “abbiamo lavorato in passato con l’epidemia di Sars nel 2003 e Mers nel 2014. Questi due virus, strettamente connessi al nuovo coronavirus, ci insegnano che una particolare proteina, chiamata spike, è importante per indurre l’immunità contro il virus. Sapevamo esattamente dove combattere questo nuovo virus”.

I microaghi si dissolvono

Lo studio che descrive il potenziale vaccino contro il Covid-19 è stato pubblicato su EBioMedicine. Dopo aver somministrato la proteina spike i microaghi, fatti interamente di glucosio e pezzi di proteine, si dissolvono nella pelle. “Ci siamo basati sul metodo di scarificazione cutanea usato originariamente per somministrare il vaccino antivaiolo – spiega Louis Falo, coautore senior della ricerca e direttore del Dipartimento di dermatologia della Scuola di medicina dell’Università di Pittsburgh – ma impiegando una versione ad alta tecnologia più efficiente e inoltre abbastanza indolore, più o meno come la sensazione del velcro sulla pelle”.

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Potrebbe interessarti anche

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy