indonesia jakarta contagi covid

Covid-19: in Indonesia se non hai la mascherina ti mettono in una bara

Succede a Jakarta, capitale indonesiana

Nella capitale indonesiana, Jakarta, persone che non indossavano la mascherina sono state obbligate a stendersi in bare depositate come monumenti anti-Covid in diversi incroci della città. Una sanzione fortemente criticata e che non si ripeterà, assicura la polizia.

Una “punizione alternativa” non prevista dai regolamenti

Durante una campagna di sensibilizzazione, i dipendenti del Comune  della città hanno trasportato una bara e manichini per le strade di Jakarta con indumenti protettivi anti-Covid-19. L’intento era quello di mostrare agli abitanti di questa megalopoli duramente colpiti dalla pandemia cosa potrebbe accadere loro se non indossano una mascherina.

Persone che non portavano la mascherina sono state condannate a ‘meditare’ sul loro errore nella bara”, riferisce  il giornale coreano Koran Tempo.

Tuttavia il capo della polizia di East Jakarta, Budhy Novian, ha affermato che la sanzione “non è in linea con le normative vigenti”. Gli ufficiali di polizia, ha aggiunto, hanno inflitto di loro iniziativa questa punizione alternativa.

A Jakarta 49 morti al giorno per il coronavirus

Le bare sono così diventate il nuovo tema della campagna anti-Covid-19 a Jakarta. La scorsa settimana, il sindaco della capitale indonesiana, Anies Baswedan, ha persino inaugurato una di queste bare erette come monumenti in mezzo a un crocevia: “Per ricordare a tutti noi i rischi che corriamo se non rispettiamo le regole”, ha detto il sindaco, citato da Koran Tempo.

All’inizio di settembre sono stati registrati 1.000 casi positivi ogni giorno a Jakarta e 49 morti giornaliere, di più rispetto al picco della pandemia di aprile.

Foto di Fahni Dolli. Jakarta, 3 settembre 2020.

Leggi anche:
Tamponi impossibili per il Covid-19 (VIDEO)
Negazionisti ‘col sistema sanitario degli altri’: chi sono?
Studio Uk: “Vitamina D protegge da Covid-19”

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Potrebbe interessarti anche

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy