Covid-19: mentre l’Italia festeggia in piazza lo scudetto, il mondo fa record di contagi

Per via delle varianti, la velocità di propagazione del virus non è mai stata così alta

Come rende noto la Johns Hopkins University, le infezioni da covid-19 a livello mondiale sono giunte a quota 152.502.340. Oltre 3 milioni i morti, e quasi 2 milioni di contagi nelle ultime 72 ore.

La velocità di propagazione del virus non è mai stata così alta, complici le numerose varianti a cui siamo esposti.

Gli Usa in testa per morti e contagi

Gli Stati Uniti restano di gran lunga la nazione più colpita, con 577.045 morti su 32.421.534 contagi, ma l’India sembra decisa a batterli. Secondo Paese più colpito al mondo in termini assoluti, l’India registra il maggior numero di nuovi contagi. Solo nelle ultime 24ore in India sono stati registrati 368mila casi di covid-19 e 3.417 vittime. Dall’inizio della pandemia il paese ha confermato quasi 20 milioni di casi e più di 218mila vittime, numeri che però gli esperti considerano fortemente sottostimati (ne abbiamo già parlato qui).

India: mancano i vaccini nel Paese che li produce

La campagna di vaccinazione è stata aperta alla fascia di età 18-44 sabato 1° maggio, ma da gennaio solo il 10% degli indiani ha ricevuto una dose di vaccino e l’1,5% entrambe. Sono state somministrate solo 157 milioni di dosi, di cui 1,2 milioni nelle ultime 24 ore, in calo rispetto ai giorni precedenti. Mancano le dosi, e questo è paradossale per il Paese che è il maggiore produttore di vaccini al mondo. Il sistema sanitario del Paese, soprattutto nelle principali città, non regge una pressione senza precedenti: mancano posti letto e anche presidi essenziali alla cura della malattia, come l’ossigeno.

In Giappone preoccupano i pazienti in TI

Le persone che necessitano di posti in reparti di terapia intensiva in Giappone sono 1.050, quota record dallo scorso 28 gennaio. Il governo ha dichiarato lo stato di pre-emergenza per le principali città del Paese.  La prefettura di Osaka, nel Giappone centrale, si conferma nuovamente la regione più colpita dall’ultima ondata di marzo, con 1.057 nuovi casi confermati. Il bollettino rilasciato ieri dal ministero della Salute giapponese contava 5.900 nuovi casi di infezione da coronavirus, portando il totale dei contagi da inizio pandemia a oltre 600 mila.   

Argentina rafforza tutte le misure

L’Argentina ha superato ieri i 3 milioni di contagi da Covid-19 dall’inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati 11.394, per un totale generale di 3.005.259. Il numero complessivo dei morti è 64.252, con 5.371 pazienti attualmente ricoverati in rianimazione. Ad oggi, sono state distribuite quasi 10 milioni di vaccino, con 8.017.536 persone immunizzate finora, quasi tutte solo con la prima dose. Mentre l’Italia festeggia in piazza lo scudetto, dal primo maggio il governo argentino ha rafforzato le ‘zone rosse’ con coprifuoco notturno, riduzione della circolazione, divieto di riunione e classi in dad nelle grandi città.

LEGGI ANCHE:

Trento lotta contro il covid-19 con i carri per la raccolta delle mele

Covid-19, l’India brucia corpi nei parchi. Aiuti dal Regno Unito

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy