“Compagno di sesso” durante il lockdown, l’idea arriva dai Paesi Bassi

Con indicazioni precise per i singles: “Incontra sempre lo stesso soggetto”

Nei Paesi Bassi è possibile per chi non ha un partner fisso avere un “compagno di letto” durante il lockdown dovuto all’epidemia da Covid-19. A patto che la situazione venga gestita in modo responsabile da entrambi, si può scegliere un “seksbuddy” (sex buddy) con cui incontrarsi durante la quarantena.

Sì alle visite in casa, ma a distanza

Il consiglio arriva in via ufficiale dal Dutch National Institute for Public Health and the Environment, l’Istituto nazionale per la salute pubblica e l’ambiente, dopo le critiche sollevate dai singles perché secondo le regole in vigore stabilite a partire dal 23 marzo per il lockdown olandese, chi si reca in visita in casa d’altri deve mantenere una distanza di almeno 1,5 metri dagli abitanti dello stabile.

Raggiungere accordi “reciprocamente soddisfacenti”

Così l’Istituto ha suggerito a coloro che non hanno un partner sessuale fisso di raggiungere accordi “reciprocamente soddisfacenti” con individui affini, ammettendo che “ha senso che i singles possano desiderare di avere contatti fisici“.

Il tutto è possibile, precisa l’Istituto nazionale per la salute pubblica e l’ambiente, solo se la situazione viene gestita responsabilmente da entrambi i partner: “Incontra sempre la stessa persona per avere un contatto fisico o sessuale a condizione che tu sia libero da malattia – dice l’Istituto – e prendi accordi su quante altre persone vedete entrambi, poiché più soggetti incontrate, maggiore è la possibilità di diffondere il coronavirus“.

Autoerotismo in caso di sintomi

L’Istituto dispensa consigli anche per chi ha una relazione fissa con qualcuno con infezione da nuovo coronavirus o che ha sintomi riconducibili alla malattia: “Non fare sesso con il tuo partner se è a rischio infezione”, ammonisce. In quest’ultimo caso, precisa, meglio “darsi all’autoerotismo o al sesso ‘a distanza’, ad esempio masturbandosi insieme”.

Leggi anche: Fase 2, l’Italia riparte. Ma alcune attività sono ancora in lockdown

Guarda il video: Racconti del lockdown nel mondo

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Potrebbe interessarti anche

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy