Covid-19, terapia con plasma iperimmune: al via studio Iss e Aifa

Servirà per testarne la validità. La metodica è già in uso a livello sperimentale in diverse strutture

L’Istituto superiore di sanità in collaborazione con l’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, hanno dato il via allo sviluppo di uno studio nazionale per valutare l’efficacia e il ruolo del plasma ottenuto da pazienti guariti da Covid-19. A renderlo noto è l’Aifa in una nota stampa.

Ottenere evidenze scientifiche solide

Il plasma iperimmune verrà impiegato per trattare con metodica unica e standardizzata, nell’ambito dello studio, malati affetti da forme severe di Covid-19. “Questo progetto consentirà di ottenere evidenze scientifiche solide sul ruolo che può giocare l’infusione di anticorpi in grado di bloccare l’effetto del virus e che sono presenti nel plasma di soggetti guariti dall’infezione da nuovo Coronavirus”, si legge nella nota stampa.

Leggi anche: Coronavirus: il plasma della discordia. Infuria la polemica tra Burioni e De Donno

Metodica già impiegata in via sperimentale

Allo studio partecipano diversi centri, a cominciare da quelli che sin dall’inizio di marzo stanno già valutando a livello locale l’efficacia della metodica.

Per saperne di più: Terapia a base di plasma iperimmune: ecco come funziona

Leggi anche:
Covid-19: “Per salvare la fase 2 servono tamponi di massa”
Covid-19 Lombardia, al via i test sierologici nei laboratori privati e a pagamento

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Potrebbe interessarti anche

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy