los angeles covid sanità

Covid: a Los Angels in ospedale solo chi ha possibilità di salvarsi

“Il peggio deve ancora arrivare”

Non trasportare in ospedale pazienti che hanno basse possibilità di sopravvivere,” è quello che è stato chiesto delle autorità sanitarie agli operatori delle ambulanze della contea di Los Angeles (California) in questo momento di forte emergenza sanitaria un cui gli ospedali sono al collasso e i decessi hanno raggiunto numeri così alti da mettere in crisi anche il settore delle pompe funebri.

Il rischio stimato è di circa 1.000 morti al giorno a causa del Covid-19 e, con gli ospedali già quasi al collasso e in previsione di una nuova ondata di ricoveri, al personale dei reparti d’emergenza invece è stato detto di razionare l’ossigeno.

Anche New York, lo scorso aprile quando stava attraversando il momento culminante della pandemia, aveva emanato una direttiva simile suggerendo di non ricoverare pazienti che non si riusciva a trattare sul posto, ad esempio per infarti o ictus.

Le previsioni non sono delle migliori

Christina Ghaly, responsabile della sanità della contea, dichiara che Il peggio deve ancora avvenire” riportando uno scenario drammatico in cui i pazienti, in mancanza di spazi, vengono sistemati in chiese o palestre degli ospedali.

È sempre più difficile curare chi arriva in ospedale con ferite da arma da fuoco, attacchi di cuore, infarti o ferite per incidenti stradali”, aggiunge il supervisore della contea, Hilda Solis, parlando di personale medico “fisicamente e mentalmente esausto”.

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.

Potrebbe interessarti anche

Claudia Faverio

Claudia Faverio

Appassionata di ambiente e dei diritti umani da sempre. Fa parte della redazione dove segue l'attualità quotidiana e il meglio del web. Si occupa anche dei rapporti con siti, blog, enti e imprese per la comunicazione di e su People For Planet.

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy