Sviluppate dall’Enea di Brindisi, le biopellicole intelligenti cambiano colore in caso di deterioramento dell’alimenti che contengono. In più sono biodegradabili e compostabili. Disegno di Armando Tondo, marzo 2020

Cucina green, arrivano le pellicole “intelligenti”

Sviluppate dall’Enea di Brindisi, cambiano colore in caso di deterioramento del cibo e ne prolungano la scadenza

Non sono solo pellicole alimentari biodegradabili e compostabili al 100%, che già di per sé rappresentano un notevole passo in avanti per ridurre l’impatto sull’ambiente rispetto a quello causato dalle pellicole da cucina attualmente utilizzate. Sono anche “intelligenti” le nuove pellicole green sviluppate dai ricercatori del Centro Ricerche dell’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico) di Brindisi in collaborazione con l’Università del Salento: sono infatti in grado di cambiare colore quando il cibo con cui sono in contatto si sta deteriorando e capaci di prolungare la scadenza degli alimenti.

«Oltre ad essere biodegradabili e compostabili e a svolgere la tradizionale funzione di contenimento e protezione degli alimenti, queste pellicole sono in grado di fornire una risposta specifica all’ambiente con cui il film contenitivo viene in contatto», spiega Claudia Massaro, ricercatrice del Centro Enea di Brindisi.

Bioplastiche intelligenti: segnalano il deterioramento del prodotto…

Le bioplastiche sono ricavate dalla trasformazione degli zuccheri contenuti nel mais e nelle barbabietole. Grazie all’aggiunta di olio di cardanolo (derivato dall’anacardo) e di una molecola come la porfirina, queste bioplastiche presentano spiccate proprietà antiossidanti e antifungine in grado di “segnalare” il deterioramento del prodotto alimentare che avvolgono (reagendo con l’atmosfera interna della confezione, cambiano colore a seconda dell’ambiente più o meno acido che viene a crearsi, diventando indicatori dello stato di conservazione del prodotto).

…e ne prolungano la scadenza

Non solo: utilizzando ossido di zinco e alluminio le bioplastiche possono anche essere trasformate in biopellicole dalle proprietà antimicrobiche, adatte per prolungare la scadenza degli alimenti che avvolgono.

Non solo packaging alimentare

Aggiungendo alle bioplastiche additivi provenienti dagli scarti di lavorazione dei settori agroalimentari tipici del territorio (lino, canapa, scarti di vegetazione olearia e di lavorazione del caffè) i ricercatori Enea hanno realizzato nuovi materiali, anch’essi green, dotati di proprietà meccaniche e di resistenza al fuoco utili per applicazioni nell’arredamento e negli interni dei mezzi di trasporto come auto, treni e aerei.

Sostenibilità ed economia circolare

«Siamo impegnati da anni nella sfida per la sostenibilità, in linea con i principi della valorizzazione delle risorse locali e dell’economia circolare», continua Massaro. E con la produzione delle bioplastiche e dei biocompositi è stato compiuto un importante passo in avanti. «Le bioplastiche e i biocompositi che abbiamo messo a punto hanno caratteristiche chimico-fisiche in grado di sostituire completamente le plastiche di origine fossile in molteplici applicazioni», spiega la studiosa. Una capacità non da poco quella delle bioplastiche e dei biocompositi di poter sostituire la plastica in diverse occasioni, considerando che queste pellicole “green” «a fine vita subiscono un processo di degradazione che produce sostanze innocue o addirittura utili, come i fertilizzanti».

Leggi anche:
Il fungo magico dell’economia circolare
Pellicola alimentare? Se la conosci, non ti fa male
Ha solo 25 anni Miranda Wang, la donna che salverà il mondo dalla plastica

Guarda l’infografica: Economia circolare e trattamento dei rifiuti

 

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Potrebbe interessarti anche

Miriam Cesta

Miriam Cesta

Giornalista professionista, collabora con diverse testate dedicate al mondo della salute, della medicina e del benessere.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy