De vulpes in horto - Dialogo tra uomo e volpe - Saverio Senni

“De vulpes in horto”. Un dialogo tra uomo e volpe

Considerazioni e previsioni sul post Covid-19 con il mondo animale

Saverio Senni

Video di Saverio SenniSostiene la volpe: con la partecipazione straordinaria di Gianni Rodari.

Sabato “santo” è tornata a trovarci la volpe (vedi video). Era quasi un mese che non la vedevamo nel giardino di casa e ci chiedevamo se l’avremmo rivista. Questa volta si è fermata più a lungo e ci ho “parlato”. Non a parole ovviamente. O meglio, io a parole, lei con lo sguardo, vivace come la sua declamata intelligenza.
Ho esordito: “volpe rossa in zona rossa, eh?“. Non ha capito. Sostiene la volpe però che nell’ultimo mese c’è qualcosa nell’aria di diverso. In particolare sostiene che, come trova noi sempre in casa, così trova anche altri umani nelle loro case di campagna. E le riesce più difficile fare incursione nei pollai.
Sostiene inoltre che anche l’aria che respira, e che capta con un fiuto che noi umani neanche possiamo immaginare, sia cambiata. Mi chiede dunque se ne conoscessi il motivo.
Provo a spiegarle sinteticamente (immaginavo infatti che non si sarebbe trattenuta molto a conversare) quello che sta succedendo: le dico del virus, dell’isolamento dell’ognuno a casa propria, del distanziamento per legge. Non so cosa abbia compreso. Sostiene infatti che il distanziamento dovrebbe essere una pratica naturale, da adottare sempre e ovunque: le volpi, sostiene, lo praticano da millenni e non solo con gli umani, ma anche tra di loro, preferendo la vita solitaria o al massimo in coppia.

Mi chiede poi che succederà nel futuro, vicino o più remoto. Non so bene cosa rispondere perché davvero nessuno può dirlo. Le accenno ad una prossima Fase 2, in cui inizierà il graduale ritorno alle normali e consuete attività, almeno per noi Sapiens. A quel punto mi domanda se penso che si tornerà al “Business as usual”, cosi me lo dice, in inglese. Sostiene che, se così sarà, non sarà un buon futuro, non solo per lei, che in qualche modo se la caverà, ma per il pianeta, composto, come anche lei sa, da infiniti microterritori come il suo.
Provo a spiegarle che forse la sostenibilità diverrà davvero una priorità, non solo declamata, ma anche praticata.
Non capisce. La parola “sostenibilità” non esiste nel suo vocabolario, riguarda forse solo gli umani, sostiene la volpe. E visto il mio interesse nei suoi confronti continua sostenendo che umani, volpi e tutti gli altri esseri viventi e non viventi, “inter-sono”, nel senso che dipendiamo tutti da tutti. Dovrebbero essere voce del verbo “interessere”, che non credo esista nel nostro vocabolario (il correttore automatico infatti me lo sottolinea in rosso). Porrò un quesito alla Crusca. Invece c’è in quello delle volpi.
Interessante però, ripensandoci ora.

Mi ha chiesto poi se avessi viti da uva. Ho solo quella da uva fragola, le ho risposto, ma a lei non piace. Però a quel punto mi viene un lampo. Le chiedo di aspettarmi un minuto per andare in casa.
Lei si accovaccia e incredibilmente mi aspetta.
Torno con un libro, “Filastrocche in cielo e in terra” di Gianni Rodari, e le leggo “ALLA VOLPE. Le spiego che questa filastrocca è presa come suggerimento a tener duro, a non mollare e che potrebbe essere adeguata alla condizione umana di questi giorni. Finalmente condividiamo questo pensiero. Sostiene infatti che anche a lei è capitato a volte di dover resistere e non mollare, ma a questo punto mi dice che si è fatto “una certa”, come si dice da queste parti, e deve andare.
E senza un saluto – tra gli animali non usa – se ne va.
Tornerà però, sostengo.

Leggi anche:
Piante e habitat in via d’estinzione
Allarme Onu: a rischio estinzione api, pipistrelli, scoiattoli e ricci

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Potrebbe interessarti anche

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Redazione centrale: Gabriella Canova, Simone Canova caporedattore centrale, Miriam Cesta settore Persona, Maria Cristina Dalbosco settore Società, Michela Dell’Amico settore Green

Consigli per gli acquisti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy