Robot Granchio Italia per pulire gli oceani

Debutta il robot granchio, progetto italiano per ripulire i mari dalla plastica

Presentato pochi giorni fa nel World Ocean Day

Un robot granchio, tutto italiano, per eliminare la plastica dei mari.

Un robot-netturbino che aiuterà a ripulire i nostri mari è stato presentato pochi giorni fa durante il World Ocean Day, da un team di ricercatori italiani guidati dal Dott. Marcello Calistidell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che sostenuti dalla National Geographic Society, hanno realizzato un progetto rivoluzionario.

Si chiama Crab Robot e come un granchio si muoverà sui fondali di mari e oceani e sarà in grado di raccogliere plastiche. Si tratta di un vero e proprio ripulitore del mare programmato per analizzare la acque e andare alla ricerca di microplastiche.

Il robot granchio pesa 20 chili ed è dotato di telecamere ad alta definizione come occhi, per l’esplorazione e i sensori per l’orientamento e di 6 gambe molleggiate veri e propri sostegni in grado di adattarsi al terreno, pensate apposta per potersi muovere nei fondali, riuscendo a spostare ogni singolo arto è in grado di aggirare gli ostacoli inoltre si muove saltellando per cui senza arrecare danni ai fondali e all’ecosistema e riesce ad analizzare l’ambiente circostante grazie a telecamere e sensori.

Il robot può essere guidato a distanza grazie alla tecnologia wireless ed è capace di camminare e addirittura correre fino a 200 metri di profondità.

Continua a leggere su POSITIZIE.IT

Immagine POSITIZIE.IT

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!

Redazione People For Planet

Redazione People For Planet

Il meglio del Web selezionato per te!