Dimmi come dormi e ti dirò quanto guadagnerai

Ma l’importante è dormire bene

Un sondaggio semiserio su 5.438 professionisti ha provato ad associare la posizione in cui dormiamo con il successo nella vita. Vuoi vedere che c’è un legame? In generale, in base a quanto emerso nell’indagine promossa dall’azienda britannica OnBuy, la maggior parte delle persone dorme in posizione “fetale”, con ben 3 preferenze su 10. La seconda posizione più popolare è “The Pillow Hugger”, ovvero l’abbracciatore di cuscini, con un quarto degli intervistati a favore. “The Freefall” (caduta libera), “The Thinker” (il pensatore) e “The Soldier” (il soldato) seguono in terza, quarta e quinta posizione, rispettivamente con il 14%, il 13% e il 10% delle preferenze. Ma come cambiano questi risultati una volta associati allo stipendio?

Caduta libera al top

Rivedendo i dati sui gruppi di persone che avevano più o meno gli stessi stipendi, si è vista una correlazione con il modo di dormire. I “Caduta libera” avrebbero infatti maggiori probabilità di avere successo sul lavoro in assoluto. Infatti, il 29% di chi guadagna più di 55mila sterline l’anno preferisce questa posizione. È interessante notare che si dice che coloro che dormono in questa posizione siano audaci, socievoli e godano delle luci della ribalta, adattandosi alla descrizione di molti professionisti ad alto reddito.

La seconda posizione per dormire più popolare tra i ricchi è “Il soldato”, con il 23% che la sceglie come preferita, posizionandola al secondo posto.

Ammesso e non concesso che questo studio possa avere un qualsiasi reale valore, una cosa è certa: dormire bene è fondamentale per stare in salute e lavorare al top.

Perché tante coppie scelgono il “divorzio del sonno”?

Chi dorme non piglia pesci! (Ma è in salute)

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy