È accettabile che la Rai annunci con giubilo la “vittoria” di Salvini?

A parte che non era vero, è accettabile?

L’Italia non è tanto scioccata dalla mancanza di professionalità di una giornalista e di una redazione Rai che sbagliano così clamorosamente a interpretare il voto in Aula di ieri, sostenendo che il governo avrebbe votato no a processare l’ex premier Matteo Salvini per la vicenda Open Arms. L’Italia è scioccata per l’entusiasmo mostrato senza vergogna dalla stessa giornalista del servizio pubblico: Maria Antonietta Spadorcia.

La nostra informazione

Ghana, Sud Africa, Burkina Faso, Botswana, sono solo alcuni dei Paesi del mondo dove, ci ricordava l’ultima classifica di Reporters San Frontiers, si vive e si lavora, si studia e si cresce con una maggiore libertà di stampa rispetto a noi, rispetto all’Italia. La più grande associazione internazionale in difesa dei giornalisti di tutti il mondo, ma soprattutto in difesa del diritto a una stampa libera e indipendente, l’Italia è al 41esimo posto con un punteggio che si abbassa ancora quest’anno di un bell’1.29.

Una multa inutile

E pensare che solo pochi mesi fa, a seguito di 1,5 milioni e mezzo di multa inflitta alla Rai per mancanza di indipendenza e pluralità, Michele Anzaldi (Iv), segretario della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, scriveva:

“Le ripetute violazioni del contratto di servizio, accertate dall’Agcom e richiamate più volte in questi mesi, rappresentano una doppia beffa ai danni della qualità dell’informazione Rai per i cittadini che dovranno anche pagare la multa visto che ne sono azionisti attraverso il Governo. Per L’ad Fabrizio Salini e per il management è l’ora della verità”. La sanzione era giunta in particolare, in merito a numerosi episodi riguardanti la programmazione diffusa dalle tre reti generaliste, per le quali l’Autorità ha accertato il mancato rispetto da parte di Rai dei principi di indipendenza, imparzialità e pluralismo e ha irrogato una sanzione pecuniaria di 1,5 milioni di euro.

Leggi anche:

Palermo: mentre Salvini twittava, Sufien Saghir salvava vite

Corte Costituzionale: decreto sicurezza di Salvini è discriminatorio

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Potrebbe interessarti anche

Michela Dell'Amico

Michela Dell'Amico

Giornalista, responsabile sezione Green per People For Planet. Ambiente, femminismo e mobilità i miei temi culto. I commenti sono solo miei.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy