E’ confermato, l’avversario di Putin, Alexsej Navalny, è stato avvelenato.

E’ confermato, l’avversario di Putin, Alexsej Navalny, è stato avvelenato.

Lo dicono le analisi dell’ospedale Charité di Berlino.

I temuti “agenti nervini” come il Novichock o Sarin potrebbero essere la causa dell’avvelenamento di Alexey Navalny. Secondo i risultati delle analisi diffuse dall’ospedale Charité di Berlino dove è stato ricoverato, l’avversario del Cremlino mostra “tracce di avvelenamento” e potrebbe subire danni neurologici a lungo termine. “I risultati clinici indicano avvelenamento con una sostanza del gruppo degli inibitori della colinesterasi”, ha detto l’ospedale, uno dei più accreditati al mondo.

Chi è Navalny

Aleksej Anatolevič Navalny è un avvocato, attivista, politico e blogger russo.

E’ considerato il principale oppositore del governo guidato da Vladimir Putin. È segretario del Partito Democratico del Progresso e presidente della Coalizione Democratica, formazione in precedenza co-presieduta con Boris Nemcov, morto assassinato nel febbraio 2015.

E’ a capo dell’unico partito russo che si batte per i diritti delle persone omosessuali.

Alcune tappe recenti della sua attività politica

Nel 2019 alle Elezioni alla Duma di Mosca arriva la prima vittoria elettorale per Navalny, i candidati del progetto Voto Intelligente ricevono più voti della lista di Russia Unita sostenuta da Putin.

Nel 2020 Navalny accusa il Capo della Repubblica Cecena Ramzan Kadyrov,  di essere il responsabile del tentato omicidio del dissidente ceceno Tumso Abdurachmanov.

Nel luglio 2020, la Fondazione per la lotta alla corruzione costituita da Navalny, già indicata nell’ottobre 2019 dal governo russo come “agente straniero”, viene ufficialmente chiusa dalle autorità con l’accusa di ricevere finanziamenti dall’estero, accusa mai dimostrata.

Come è stato avvelenato

La mattina del 20 agosto 2020, Navalny e la sua portavoce, Kira Jarmyš erano a bordo di un aereo diretto da Tomsk a Mosca. Durante il volo Navalny ha perso conoscenza. L’aereo ha effettuato un atterraggio di emergenza all’aeroporto di Omsk. Navalny è stato portato al reparto di rianimazione dell’ospedale della città. Il primario dell’ospedale ha riferito che Navalny è caduto in coma ed è stato collegato a un ventilatore.

La portavoce Kira Jarmyš ha dichiarato che Navalny aveva un avvelenamento tossico e che il giorno della partenza non aveva mangiato nulla, ma bevuto solo un tè acquistato all’aeroporto di Tomsk.

Il 21 agosto, dopo la richiesta della famiglia alla cancelliera della Germania Angela Merkel e al presidente francese Emmanuel Macron, un aereo dalla Germania è atterrato ad Omsk per trasportare Navalny alla clinica Charité di Berlino.

Inizialmente un consiglio di medici di Omsk ha considerato le condizioni di Navalny instabili e “non trasportabile” e ha rifiutato il permesso di trasporto.

La diagnosi dei medici russi è stata “sindrome metabolica” e il malore è stato ricondotto a una crisi diabetica.

Tuttavia poi la sera del 21 agosto, dopo le proteste da parte della famiglia, i medici dell’ospedale hanno dato il permesso di trasportare Navalny in Germania. Il 22 agosto 2020 Navalny è atterrato a Berlino ed è stato ricoverato ricoverato all’ospedale della Charité.

“Una sostanza tossica nel corpo di Navalny”

Il 22 agosto il medico curante di Navalny, Anastasija Vasileva, ha detto che in sua presenza un rappresentante della polizia dei trasporti ha informato il primario dell’ospedale di Omsk della scoperta di una sostanza tossica nel corpo di Navalny che rappresentava un pericolo mortale anche per coloro che lo circondano che avrebbero bisogno di abiti speciali.

Cosa sono gli agenti nervini: il caso Skripal e figlia

Questi inibitori sono una famiglia di sostanze a cui appartengono farmaci contro il morbo di Alzheimer o alcuni insetticidi (organofosfati e carbammati). Questa famiglia comprende anche armi chimiche che agiscono sul sistema nervoso: i famosi agenti innervanti. Tra questi, il Sarin (o Novichok russo) aveva avvelenato l’ex agente russo Sergei Skripal e sua figlia Yulia nel 2018 in Inghilterra.

L’esperto britannico di antiterrorismo Hamish de Bretton-Gordon ha detto al Guardian che “gli agenti nervini possono essere messi in un liquido come il tè o assorbiti attraverso la pelle”. Questo è quello che è successo nel caso di Sergei Skripal e sua figlia Yulia che si sono ammalati dopo aver toccato la maniglia di una porta nella loro casa di Salisbury. Per Bretton-Gordon, le possibilità di sopravvivenza di Alexeï Navalny dipendono in parte dalla quantità di veleno che ha assorbito.

“Danno a lungo termine”

La sostanza esatta ingerita da Navalny non è ancora nota, ma è stata avviata un’altra analisi su larga scala, afferma la Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Secondo il media russo indipendente Meduza “In generale, la prognosi è relativamente buona. Ci sono diversi casi noti in cui le persone si sono riprese entro due o tre settimane. Ma a volte questo tipo di avvelenamento può causare danni a lungo termine. Alcune persone soffrono di disturbi della memoria, linguaggio lento e tremori alle mani. L’avvelenamento con sostanze usate come armi chimiche può essere più difficile da trattare e il suo decorso è solitamente più grave “.

La prognosi attuale

Alexei Navalny è attualmente nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Charité di Berlino, dove si trova in coma indotto. Secondo i medici tedeschi, la sua salute è preoccupante, ma la sua vita non è in pericolo. “Navalny sopravviverà a un attacco velenoso, ma non sarà in grado di agire come politico per mesi”, ha detto Jaka Bizilj, uno dei sostenitori del politico russo.

L’affare Navalny e gli effetti nelle relazioni Russia-Occidente

L’affare Navalny avrà un ruolo nelle future relazioni tra Mosca e l’Occidente.

Di fronte alle smentite delle autorità russe, la cancelliera Angela Merkel ha ripreso i risultati delle perizie effettuate dai medici tedeschi. “Le autorità russe sono urgentemente chiamate a risolvere questo caso fin nei minimi dettagli e in piena trasparenza”, ha dichiarato con fermezza.

Accogliendo Navalny in un ospedale tedesco, Angela Merkel ha inviato un segnale chiaro al Cremlino. “Ora che si sa che è stato vittima di un attacco mirato, la ricerca degli autori e dei responsabili di questo tentato omicidio dipende dalla volontà delle autorità russe di indagare”.

Fonte foto: Il Fatto Quotidiano

Leggi anche:
Russia: case incendiate, percosse, torture e arresti contro i Testimoni di Geova
Chernobyl, la migliore serie di sempre che non piace alla Russia
Petrolio nell’Artico, emergenza storica

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Potrebbe interessarti anche

Bruno Patierno

Bruno Patierno

Mi occupo di marketing e di comunicazione. L’impresa più folle e istruttiva è stata fare l’Assessore a Napoli. Attualmente il mio maggiore interesse professionale è coordinare assieme all’amico Jacopo Fo il Gruppo Atlantide e in mezzo a questo c’è anche fare il project designer di People For Planet. Ne sono molto orgoglioso.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Privacy e Cookies Policy